I contratti dureranno da un minimo di 36 a un massimo di 60 mesi e comprenderanno numerose utenze

Il mercato delle auto ad aprile ha ripreso a salire e con lui anche il numero di noleggi a lungo termine che, secondo le stime, a fine anno potrebbe rappresentare ¼ delle immatricolazioni. Un segmento importante che vede nascere una nuova alleanza tra brumbrum, portale online per l’acquisto di auto e Arval, società per il noleggio a lungo termine appartenente al gruppo BNP Paribas. I contratti avranno una durata compresa tra un minimo di 36 e un massimo di 60 mesi, al termine dei quali il cliente potrà decidere se acquistare, sostituire oppure restituire l’auto.

Tutto compreso

Come spesso succede, anche i noleggi a lungo termine stipulati con brumbrum e Arval avranno compresi nel prezzo assicurazione, manutenzioni ordinarie e straordinarie, soccorso stradale in tutta Europa, bollo auto e una percorrenza massima pari a 100.000 km, limite particolarmente alto per contratti del genere. Dal punto di vista finanziario, non è obbligatorio senza anticipo, modulando il canone fisso mensile, che comprende anche la consegna a domicilio dell’auto.

Ti potrebbe interessare:

Dal divano di casa

Naturalmente tutto avviene senza il bisogno di andare in concessionaria: scelta e pagamento dell’auto si svolgono unicamente online. “Crediamo che il segmento Private nel mondo del Noleggio a Lungo Termine possa riservare grandi opportunità sul mercato italiano, e siamo determinati ad investire per sviluppare un canale digitale innovativo anche su questo segmento” ha commentato Francesco Banfi, CEO di brumbrum. “La mobilità è un settore in rapida e costante trasformazione e sempre più, anche riguardo l’automobile, si sta passando dal concetto di proprietà a quello di utilizzo” gli ha fatto eco Dario Casiraghi, Direttore Generale SME Solutions di Arval Italia.