Lo stop vale solo su due sole strade, ma sarà operativo già dal 31 maggio e interessa tutti i Diesel non Euro 6

NOx, ossidi di azoto: è questo il nemico numero 1 delle amministrazioni locali tedesche, che per ridurne la concentrazione nell’aria stanno annunciando, una dopo l’altra, il divieto di circolazione ai motori Diesel più vecchi (ma non solo...). La prima a metterlo in pratica è Amburgo, una delle città più grandi e importanti della Germania. Scatterà il 31 maggio e, per ora, si applica solo alle due strade più trafficate della città.

Blocco parziale

Com’era facile intuire, il provvedimento non vale per tutti i propulsori a gasolio, ma interessa (e probabilmente farà arrabbiare) comunque molti proprietari di veicoli nemmeno troppo anziani: solo gli Euro 6 si salvano. Nel dettaglio, due terzi delle auto e dei veicoli commerciali circolanti ad Amburgo non sono Euro 6, ma bisogna aggiungere che in una delle due strade sono esentati dal blocco i mezzi di soccorso, quelli per la raccolta dell’immondizia, i furgoni adibiti alla consegna merci e i taxi.

Un futuro sempre più difficile

Insomma, in attesa che le istituzioni - tedesche e di tutto il mondo - recepiscano le ultime novità tecnologiche sul tema della riduzione delle emissioni dei motori Diesel (messe a punto da Bosch, ma non solo), il motore ad accensione spontanea sembra avere poche prospettive. E’ di pochi giorni fa, infatti, la sentenza della Corte federale tedesca che stabilisce come le municipalità possano applicare divieti di circolazione immediati ai propulsori a gasolio, al fine di riportare i livelli di NOx al di sotto delle soglie stabilite dall’Unione Europea.

 

Leggi anche: