A Le Dritte di Andrea, oggi parliamo del valore di un'auto usata: come si evolve, come si modifica e quali sono i rischi ed i problemi connessi

Partiamo dal principio. No, l'auto non è un investimento sicuro, tranne che in rarissimi casi. Quali? Beh, intendiamo aste milionarie di auto con un valore, già di per sé, fuori dal mercato comune. In quei casi, una piccola flessione o interesse per un qualcosa di cosi specifico, può portare ad ottenere un guadagno anche consistente.

C'è usato e usato

La nostra esperienza, o meglio, l'esperienza di Andrea che ha portato a creare un format come "le Dritte di Andrea", parte da quotazioni ben più basse, ma non per questo più povere di emozioni. Dunque di che auto stiamo parlando? Iniziamo dal principio, da quell'auto nuova che ha un valore e che, con il passare del tempo, inizia a calare. Esistono però automobili capaci di mantenere il proprio valore nel corso degli anni. Alcune, addirittura, aumentando il proprio valore. Un esempio? La Mazda MX-5 Yamamamoto Edition: solo quattro esemplari, dunque capace di mantenere il proprio valore.

Leggi anche:

Rischi e consigli? Ci pensa Andrea

Ed allora si può parlare di investimento per un'automobile? Quali sono i rischi, le variabili, quali sono le problematiche da affrontare? Che differenza c'è tra le Young Timer o le auto storiche vere e proprie? Ve lo spiega Andrea in questa nuova puntata delle sue Dritte.