Le ultime foto spia confermano i fari a matrice di LED, le forme "evolute" e la griglia quasi unita al centro

Nella categoria delle berline medie di lusso la BMW Serie 3 è quella con l’anzianità di servizio più lunga, visto che la sesta generazione (F30) è in giro dal 2012, ovvero due o tre anni prima delle concorrenti Mercedes Classe C e Audi A4. Per non lasciare troppo spazio alle rivali la nuova BMW Serie 3 (sigla G20) è da tempo impegnata nei test su strada con muletti pesantemente camuffati, ma da alcuni giorni circolano prototipi più “scoperti” e vicini alle versioni di serie, come quello che vedete in queste nuove foto spia.

La griglia a “doppio rene” cambia

Dal punto di vista stilistico il prototipo qui immortalato sfoggia fari di nuova forma, più alti e allungati e con inedite lenti interne a matrice di LED, mentre la griglia a doppio rene dovrebbe avere per la prima volta un collegamento fra le due parti nella zona centrale. Nulla di così estremo come quello visto sulla i Vision Dynamics Concept e neppure la griglia ribaltata della X2, ma una leggera evoluzione della calandra Serie 3. Anche le luci di coda appaiono più lunghe e sottili, non troppo diverse da quella della nuova Serie 5 che a sua volta è cambiata nel design, ma senza rivoluzioni.

Leggi anche:

E' il momento della piattaforma CLAR

Dalle precedenti foto spia degli interni sappiamo che la nuova BMW Serie 3 darà per la prima volta il benvenuto alla strumentazione digitale e ad una plancia modificata con grande display centrale per il sistema di infotainment iDrive. A livello tecnico la novità più importante è l’utilizzo della nuova architettura modulare CLAR (CLuster ARchitecture) destinata a tutti i modelli a trazione posteriore, nuova Serie 5 compresa, e capace di ridurre il peso dell’auto di circa 40 kg utilizzando alluminio e fibra di carbonio. Il debutto pubblico è atteso in occasione del prossimo Salone di Parigi (4-14 ottobre 2018).

Fotogallery: Nuova BMW Serie 3, le foto spia