Fiat Chrysler svela strategie e modelli per i prossimi 4 anni, tutto in diretta su Motor1.com

Siamo arrivati al 1° giugno. Il giorno in cui giura il nuovo Governo, dopo 88 giorni. E’ lo stesso giorno in cui Marchionne annuncerà i programmi per i prossimi quattro anni di FCA. Ed è proprio lui ad aprire i lavori di quella che si presenta come una lunga giornata: due ore di presentazione in mattinata, seguita da una lunga sessione di Q&A nel pomeriggio, per arrivare alla conferenza delle 17.30, a mercati chiusi. L’azione in Borsa, sulla scorta del recupero dei mercati, è comunque molto positiva e, nel momento in cui si scrive guadagna circa il 3%.

Marchionne in cravatta

Marchionne inizia citando Oscar Wilde: “una cravatta ben annodata è il primo passo serio della vita” e il Manager indossa una cravatta, la prima dopo dieci anni. Orgogliosamente parla della capacità di aver ridotto il debito di FCA, che prevede di azzerare entro fine giugno.

Leggi anche:

Diversi nodi da sciogliere

Tanta l’attesa per quello che verrà presentato, tante le risposte che ci si aspettano, sia per i nuovi prodotti che per i brand. Sarà importante capire come si muoverà FCA nei confronti del diesel, dell’elettrico, dell’ibrido. Quali gli investimenti in Ricerca e Sviluppo, quali quelli per risistemare gli impianti.

Leggi anche:

Si parla di Jeep, RAM, Alfa Romeo e Maserati

Interessante che, nell’indice della presentazione, non siano inseriti in agenda Fiat, Chrysler e Dodge. Magari ne parlerà nelle Q&A. Difficile ci possano essere indiscrezioni sul suo successore, specialmente se si pensa che FCA possa essere oggetto di “operazioni straordinarie” nei prossimi 6/8 mesi. Si parlerà invece di Jeep e RAM, Alfa Romeo e Maserati. Sono questi i primi due punti della giornata. E già la dice lunga. Prima di pranzo sarà il turno di guida autonoma e connettività, ma anche emissioni e adeguamento alle normative. Dopo pranzo si parlerà di finanza.

 

Fotogallery: Piano Industriale FCA, le foto in diretta da Balocco