Oltre alla baby Jeep e alla Grand Wagoneer, in arrivo ibride plug-in, elettriche e auto in abbonamento mensile

Dalla prima presentazione del Capital Markets Day di FCA emerge chiaramente il manifesto del futuro del Gruppo: elettrico e in abbonamento. E’ Michael Manley, capo di Jeep e Ram, che spiega che i costi dell’elettrificazione sono ancora alti e, nell’immediato futuro, l’elettrificazione ridurrà i margini di tutti gli OEM. Ma questo cambierà e FCA, grazie allo stato della sua tecnologia, riuscirà a recuperare i costi, più di quello che riuscirà a fare la media del mercato. Alla fine dei prossimi cinque anni tutti i modelli FCA avranno un modello elettrificato. Ed ecco che accoglie sul palco i primi due nuovi modelli della giornata: una Renegade e una Wrangler elettriche, che arrivano silenziose. Nessuna indiscrezione invece circa le tempistiche: una data da qui al 2022.

In arrivo 10 Jeep plug-in e 4 elettriche

Complessivamente per Jeep sono previsti 2 nuovi prodotti ogni anno da qui al 2022, 10 PHEV e 4 BEV. Partirà invece all’inizio del 2019 un ampliamento del programma che porterà anche in FCA strumenti alternativi all’acquisto dell’auto. Si chiamerà Freedom ed è declinato in due funzioni: la prima che permette di prendere a prestito modelli di FCA per un periodo di tempo determinato, la seconda è il servizio di abbonamento mensile che vi permetterà di avere qualunque prodotto FCA e anche di scambiare il veicolo con un altro modello FCA.

Leggi anche:

Punta tutto sugli Utility Vehicle

Jeep si conferma la prima donna su cui punta il gruppo. Nel 2014 rappresentava l’80% delle vendite totali nella regione NAFTA, oggi è il 60% e si ridurrà al di sotto del 50% nei prossimi quattro anni perché puntano sull’aumento dei volumi in Emea (Europa, middle east e Africa), Latam e Cina, dove sono un brand aspirazionale e di nicchia e puntano a trasformare l’aspirazione in possesso. Saranno tre i nuovi segmenti in cui entreranno con i prodotti di Jeep: i piccoli UV, al di sotto di Renegade, che puntano a raccogliere i clienti delle berline; i SUV E, specialmente per l’America dove i SUV a tre file sono molto importanti e i grandi SUV che è un segmento con volumi stabili ma ampi margini. E’ in quest’ultimo ambito che lanceranno il Grand Wagoneer nel 2020. Manley conclude questa prima presentazione con uno statement molto forte: nel 2018, per ogni 17 veicoli venduti 1 sarà una Jeep, nel 2022 arriveranno ad avere 1 vendita Jeep ogni 12 UV venduti a livello globale ma la loro visione futura è di arrivare a 1 Jeep ogni 5 UV. Non poco!

Gallery: Jeep: il piano industriale 2018-2022