Poco meno di 200.000 auto vendute, pari al -2,8% rispetto a maggio 2017. Diesel giù del 10,1%

199.113 auto vendute a maggio 2018: il mercato dell’auto in Italia rallenta del 2,8% rispetto allo stesso mese dello scorso anno, quando per la prima volta dal 2008 si era attestato sopra quota 200.000. Allargando l’orizzonte temporale ai primi 5 mesi dell’anno, i numeri indicano invece una sostanziale stabilità: 945.677 immatricolazioni, contro le 948.938 del 2017, pari al -0,3%.

Le incertezze sul Governo hanno pesato

Stando alle dichiarazioni del Presidente dell’UNRAE (Associazione delle Case automobilistiche estere), Michele Crisci, la seconda parte dell’anno dovrebbe andare meglio: “L'UNRAE attende fiduciosamente che sia presto operativo il Governo che si è appena insediato, perché la gestione della transizione verso la mobilità del futuro ha bisogno urgente di essere accompagnata e guidata e l’UNRAE è pronta a svolgere il suo ruolo di stimolo e supporto alle Istituzioni”.

Leggi anche:

Crescono gli acquisti dei privati

Si è detto spesso, nel recente passato, che i buoni numeri di mercato erano sostenuti dagli acquisti delle flotte, che non potevano più rimandare la sostituzione del proprio parco auto. Bene, pur a fronte del calo generale, a maggio è da registrare l’aumento degli acquisti dei privati (anche se lieve): +0,6%, a quota 112.731 auto, pari al 56,3% del totale; nel cumulato dei primi 5 mesi è invece da segnalare una flessione del 6%. Calano invece (a maggio) il canale noleggi (-1,9%) e, più pesantemente, quello delle società: -13,1%.

Il “caso” diesel

Molto interessante il -10% registrato dai motori diesel nel mese di maggio: la quota rimane ancora al di sopra del 50% (51,7 per la precisione), ma questo potrebbe essere un primo, importante segnale di cambiamento, visto che gli automobilisti italiani sono stati, finora, quelli che meno si sono allontanati dalle auto a gasolio. Cala anche il GPL (-3,5%), mentre crescono del 3,1% le auto a benzina (35,2% di quota) e del 12,3% le ibride (3,9%), mentre quelle a metano raddoppiano (2,8% del totale) e le elettriche fanno segnare addirittura il +300%, anche se i numeri sono così piccoli che ogni variazione rappresenta grandi percentuali; nel dettaglio si è passati da 149 immatricolazioni di maggio 2017 a 594 del maggio appena concluso.

Fotogallery: Le 10 auto più vendute a maggio 2018