Il nuovo sistema operativo mobile permetterà di utilizzare mappe sviluppate da terze parti

Uno dei più grandi crucci degli utenti di Apple CarPlay è quello di non poter usare Google Maps o Waze come navigatori satellitari. Il software dell’azienda di Cupertino infatti effettua il mirroring unicamente delle proprie mappe, meno precise e dettagliate rispetto a quelle della concorrenza di Mountain View. Un problema che verrà risolto il prossimo autunno con l’arrivo di iOs 12, il nuovo sistema operativo mobile per iPhone e iPad presentato in occasione del WWDC 2018, l’annuale conferenza di Apple dedicata agli sviluppatori software.

Finalmente la scelta

Anche i fan più accaniti della Mela Morsicata non sono mai stati particolarmente entusiasti delle mappe di Apple, vero e proprio tallone di Achille di CarPlay, che già da tempo permette di utilizzare applicazioni sviluppate da altri, come WhatsApp, Spotify, Google Play Music e Tidal. Ora sembra che Tim Cock si sia arreso all’evidenza e abbia capito che, per tenersi stretti i “melamaniaci” e conquistare nuovi utenti, è necessario aprire le porte al “nemico”.

Pronto per l’autunno

iOs 12 sarà disponibile per il download in autunno e verosimilmente già da allora si potranno utilizzare Google Maps e Waze con Apple CarPlay. Al WWDC 2018 infatti non ci sono state dichiarazioni ufficiali ma l’immagine proiettata sul mega schermo non lascia spazio a dubbi.