Ha chiuso la prima giornata del Salone di Torino in un tripudio di cavalli, musica (dei motori) e stile

L'arrivo della pioggia non ha rovinato la serata ai partecipanti della Supercar Night Parade, la sfilata di gala a conclusione della prima di giornata del Salone Parco Valentino 2018 in cui decine fra supercar e auto storiche hanno attraversato il centro della città fra due ali di appassionati entusiasti. Le prime vetture hanno lasciato piazza Castello alle 20.30 e da lì sono arrivate in piazza San Carlo, nel pieno centro della città, prima di ritornare verso il Castello del Valentino (cuore della manifestazione) passando da via Po, piazza Vittorio Veneto, i Murazzi, corso Vittorio Emanuele II e corso Massimo d'Azeglio.

Auto rare, quasi uniche

Se le supercar sono merce rara, gli oggetti visti alla Supercar Night Parade sono unici, o quasi. Modelli apparsi raramente su strada pubblica: Fabrizio e Giorgetto Giugiaro hanno partecipato all'evento con la Sibylla GFG Style, il prototipo elettrico mostrato in occasione dell'ultimo Salone di Ginevra. C'era inoltre Louis de Fabribeckers di Touring Superleggera su Alfa Romeo Disco Volante e Horacio Pagani su Pagani Huayra BC, la supersportiva da 730 CV costruita in 20 esemplari (venduti al prezzo di 2,3 milioni di euro). Non mancavano poi Andrea Pontremoli di Dallara su una Stradale, Claudio Di Benedetto di Mazda su una RX-7 e Marco Reas di Mercedes su una AMG GT R.

Supercar Night Parade 2018

C'eravamo anche noi, su una Lamborghini

Anche noi di Motor1.com eravamo presenti alla parata, in compagnia di una supercar che non "sfigurava" al cospetto delle altre: in nostra compagnia c'era infatti la Lamborghini Huracan 580-2, la variante a trazione posteriore dotata di un motore V10 aspirato da 580 CV e più leggera di 33 chili rispetto a quella con quattro ruote motrici (che dalla sua però ha un motore da 610 CV). Soprattutto, la "nostra" Huracan poteva sfoggiare un bianco Opalis, tinta realizzata ad personam per la modica cifra di 10.600 euro. Che dire poi della "culla" del motore in fibra di carbonio (5.000 euro) e dello scarico sportivo (3.000)? La prima l'ha notata solo chi si è riuscito ad avvicinare, mentre il secondo l'hanno sentito tutti, anche chi si trovava a qualche centinaio di metri di distanza. 

Leggi anche:

Fotogallery: Supercar Night Parade 2018