Elon Musk annuncia un taglio al 9% dei dipendenti, una decisione “difficile, ma necessaria” per fare utili

Tesla ha deciso di licenziare il 9% dei suoi 46.000 lavoratori, vale a dire circa 4.100 persone. La decisione, annunciata dall’ad Elon Musk, rientra in un piano di completa riorganizzazione aziendale che punta a dare a Tesla quella redditività che è mancata nei primi quindici anni di attività senza mai un utile. Come ha detto lo stesso Musk in una lettera ai dipendenti, si tratta di una decisione “difficile, ma necessaria” e che andava presa ora per “non doverla ripetere in futuro”. La borsa di New York sembra per il momento aver accolto bene la notizia, premiando il titolo Tesla con un +3.2% nell’indice Nasdaq.

Esuberi fra gli impiegati, non fra gli operai

I tagli al personale riguardano in particolare gli impiegati e non gli operai che sono al momento occupati in frenetici turni di lavoro per soddisfare le richieste della nuova Model 3. L’idea è quella di cancellare alcune duplicazioni di ruoli, andando a “eliminare il grasso per essere più efficienti, come necessario in un'azienda che cresce”, dice sempre Musk. L'indispensabile cambiamento di rotta per un’azienda che si è sempre distinta dal resto dei Costruttori è riassunto ancora una volta nel messaggio de suo amministratore delegato: “La nostra missione è quella di accelerare il cambiamento globale verso un’energia pulita e sostenibile, ma non possiamo farcela se non dimostriamo di poterlo fare in maniera redditizia e sostenibile. Questa è una critica giusta e valida nella storia di Tesla fino ad ora”.

Efficienza, produttività e sostenibilità per garantire un futuro a Tesla

Entro questa settimana i lavoratori Tesla coinvolti dai tagli riceveranno la relativa comunicazione. Gli esuberi sono stati decisi sulla base delle criticità delle singole mansioni valutando la possibilità di svolgere gli stessi compiti in modo più efficiente e produttivo. I dipendenti licenziati riceveranno una liquidazione e azioni vincolate in base al numero di anni lavorati in azienda. La società di Palo Alto ci tiene comunque a ricordare che continua a cercare forza lavoro per i reparti produttivi e persone di “talento straordinario” per i ruoli chiave dell’azienda.

Leggi anche:

Gallery: Tesla Model 3