Dai dispositivi di assistenza ai corsi di guida sicura con Aci

In un futuro non molto lontano, l’auto non sarà più un mezzo di trasporto per arrivare da un punto ad un altro e diventare poi un oggetto inutile per il 90% del tempo, ma si integrerà nell’ecosistema di reti ed infrastrutture. Entriamo nel mondo delle auto intelligenti, capaci di leggere la strada e le situazioni pericolose per noi, meglio di noi, anche quando non ce ne accorgiamo. E pronte ad intervenire, nel caso in cui il guidatore fosse distratto o impossibilitato ad agire, prima avvertendoci e poi prendendo il controllo dell’auto in caso di mancata risposta da parte di chi è al volante. Nissan Intelligent Mobility è la visione strategica della mobilità per Nissan: una mobilità dove grazie alla tecnologia predittiva Brain to Vehicle, un domani sarà l’auto ad anticipare le nostre decisioni, leggendo nella mente le nostre intenzioni, così da ridurre i tempi di reazione di 0.2/0.5 secondi. Guida autonoma sì, ma con il conducente che gioca un ruolo centrale nel sistema. "Vogliamo che le persone possano godere solo del piacere della guida, lasciando loro la possibilità di scegliere, se affidarsi alla tecnologia in situazioni stressanti come il traffico ad elastico in tangenziale, o i parcheggi stressanti in città. Fino ad essere di aiuto in situazioni rischiose come i colpi di sonno, distrazioni o situazioni imprevedibili per l’uomo" ha precisato il presidente e amministratore delegato di Nissan Italia, Bruno Mattucci.

I corsi di guida sicura

La sicurezza stradale non passa solo attraverso l’utilizzo dei sistemi di assistenza alla  che migliorano la guida ma anche e soprattutto per una corretta educazione stradale. Nell’ambito dell’obiettivo di garantire prevenire o evitare incidenti, uno dei pilastri della filosofia "Intelligent Mobility", Nissan Italia ha siglato un accordo con Carlo Alessi, presidente Aci Vallelunga, e Alfredo Scala, direttore generale Aci Vallelunga, per la formazione per gli istruttori di guida sicura: il costruttore diventerà fornitore tecnico e tecnologico per i centri di guida sicura di Arese e Vallelunga. La prima Academy Nissan Intelligent Mobility consentirà agli utenti di apprendere i consigli di sicurezza preventiva degli istruttori Aci o sperimentare i classici sistemi di sicurezza attiva che equipaggiano la maggior parte dei veicoli moderni e potranno arrivare a provare di persona cosa vuol dire guidare in tutta sicurezza con l’ausilio delle tecnologie intelligenti Nissan Intelligent Mobility che equipaggiano la gamma, comprese tecnologie come l’e-Pedal su Leaf e il ProPilot, che sbarca oggi anche sul crossover Qashqai.

Sportività e relax: parola di Tonio Liuzzi

I sistemi di assistenza alla guida sono presenti su tutta la gamma Nissan, dalla nuova Micra, alla gamma crossover fino ad arrivare alla GT-R. Una sportiva superprestazionale che anche grazie ai dispositivi Adas permette una guida più rilassata facendo quasi dimenticare al conducente, almeno per un istante, di trovarsi a bordo di una supercar. Parola di Tonio Liuzzi: "Parlando da pilota, posso confermare che proprio grazie alla tecnologie di GT-R mi posso permettere di delegare parte delle decisioni alla vettura, che ha tempi di reazione più veloci ed efficaci e ci pensa “lei” a mettere tutto a posto quando qualcosa sfugge al controllo umano, garantendo la massima sicurezza. La prudenza è d’obbligo, ma sapere di essere a bordo di GT-R è più rilassante e divertente anche per un pilota esperto. La tecnologia a bordo di GT-R la rende una vettura davvero speciale, facile da guidare nel traffico cittadino ed emozionante in pista".

Leggi anche:

Fotogallery: Nissan Intelligent Mobility