Il progetto Urban Air Mobility coinvolge Italdesign, Airbus e la città tedesca di Ingolstadt

“Come sarà il futuro?” Alzi la mano chi non si è mai fatto questa domanda e non ha mai immaginato auto volanti per i cieli delle nostre città. Audi, Italdesign e Airbus sono state capaci di materializzare quello che fino a poco tempo fa era un concetto utopistico: la Pop.Up Next infatti - che abbiamo visto a Parco Valentino - è un mix tra auto ed elicottero che, grazie alla guida automatica, è in grado di portare passeggeri ovunque, in totale autonomia e senza un pilota alla guida. L’auto volante è il fulcro del progetto Urban Air Mobility che, in accordo con il Ministero dei Trasporti tedesco, prevede la sperimentazione e il collaudo di taxi volanti nella regione di Ingolstadt, quartier generale della Casa dei Quattro Anelli.

Meno traffico e inquinamento

Riuscite ad immaginare quanti benefici porterebbero le aero-macchine? Basti pensare alle ore di traffico risparmiate e ai tempi di spostamento ridotti, considerando che non ci si muoverebbe più su strada ma in linea d’aria. Oltre a questi si avrebbero benefici anche da un punto di vista di inquinamento e di ingombri: “Le auto connesse, elettriche e autonome renderanno il traffico urbano più confortevole e pulito e risparmieranno spazio, per una migliore qualità della vita per le persone nelle città” sottolinea Schot, CEO ad interim di Audi dopo i recenti sviluppi del caso Dieselgate, che promuove anche l’avvio delle sperimentazioni "fisiche" da affiancare ai test digitali.

 

Leggi anche:

I colossi coinvolti

Con l’Urban Air Mobility si punta a sviluppare alternative ecosostenibili all’attuale standard di mobilità urbana applicando il know how delle aziende coinvolte, leader nei rispettivi settori di competenza. Audi per quanto riguarda il trasporto via terra, Airbus quello aereo e Italdesign - appartenente, così come Audi, al Gruppo Volkswagen - per la cura del design. La Pop.Up Next infatti rappresenta il perfetto mix tra mobilità sostenibile e mobilità “del futuro”, verticale, considerando che si tratta di un veicolo elettrico a guida autonoma e - con l’apposito modulo - volante. Il progetto è parte di un’iniziativa europea che vedrà, dopo Ingolstadt, coinvolte anche Amburgo e Ginevra.

Leggi anche:

Fotogallery: Italdesign Pop.Up Next Audi