Avrà 2 motori elettrici, sospensioni regolabili automaticamente e arriverà dopo la Model Y, prevista nel 2020

All’inizio sembrava uno scherzo, un modo come un altro, fra i tanti utilizzati sapientemente da Elon Musk, per far parlare un po’ giornali e siti. Non è così: il pick-up di Tesla si farà e, a leggere i suoi tweet, Musk ha già un bel po’ di idee per la testa, probabilmente a partire dalle dimensioni che si preannunciano XXXL. Se dovesse rispettare le proporzioni mostrate nella prima (e unica) immagine ufficiale, sarà “un pick-up in grado di trasportare un altro pick-up”. La base di partenza dovrebbe essere il Tesla Semi, primo camion firmato dall’azienda californiana, a garanzia di ottime capacità di rimorchio e carico.

E se sterzasse anche dietro?

Le nuove indiscrezioni sul pick-up Tesla non arrivano da comunicati stampa ufficiali o da incontri con investitori, bensì da Twitter. Elon Musk infatti è un assiduo frequentatore del social dei “cinguettii” e nelle ultime ore ha chiesto ai suoi follower di indicare quali potrebbero essere le funzionalità obbligatorie per il pick-up elettrico. C’è chi ha chiesto l’asse posteriore sterzante e si è visto rispondere “bella domanda” da Musk, mentre a chi chiedeva aiuti alla guida il boss di Tesla ha elencato alcuni dei sistemi presenti “parcheggio parallelo automatico, telecamere a 360° e sonar”. Tutto lascia quindi presagire che anche sul pick-up ci sarà l’Autopilot già presente su Model S, Model X e Model 3.

Si adatta alle esigenze

Altra notizia importante riguarda le sospensioni ad aria, in grado di alzarsi o abbassarsi a seconda delle esigenze e del peso dei carichi da sistemare sul grosso cassone. A garantire la motricità ci penserà una coppia di motori (naturalmente elettrici) sistemati uno per asse, con una coppia totale definita “folle”. Un modello che arriverà dopo la Tesla Model Y, il SUV medio previsto per il 2020, con prezzi naturalmente ancora da definire. Secondo alcune fonti le prenotazioni potrebbero aprire tra non molto, così da iniziare ad avere una base economica per cominciarne lo sviluppo.

Leggi anche:

Fotogallery: Tesla pick up, lo stile californiano sfida i big del settore