L’azienda ne ha aperti in media 80 al mese in Europa, portando quelli complessivi a 3.200. In Italia le stazioni di ricarica sono 30 (e 21 in programma)

Le difficoltà riscontrate con la berlina Model 3 non impediscono alla Tesla di andare a spron battuto su altri progetti, come ad esempio l’apertura in Europa di nuove stazioni per la ricarica delle batterie. L’anno scorso infatti la società californiana ne ha inaugurate in media otto al mese in Europa, per un totale di circa 80 nuovi Supercharger al mese, ovvero le spine ad alta potenza collocate in genere sulle autostrade che permettono a chi guida una Tesla di effettuare anche lunghi viaggi senza l’ansia di ritrovarsi con le batterie a secco: bastano infatti 30 minuti alla spina per ottenere 270 chilometri di autonomia.

In Italia 30 stazioni ci sono e 21 ne arriveranno

Nel 2017 erano presenti in Europa più di 400 stazioni di ricarica e oltre 3.200 colonnine Supercharger. In media quindi ci sono 8 prese di rifornimento per stazione, ma quelle principali “falsano” la media: a Breukelen (Paesi Bassi) ce ne sono 28 e a Rygge (Norvegia) addirittura 34. Non a caso i Paesi Bassi e la Norvegia sono fra i paesi in Europa dove circolano più Tesla, stando alle informazioni fornite dal costruttore, se è vero che oltre la metà dei proprietari olandesi hanno ricaricato l’auto al’estero e 1/5 di quelli norvegesi si è recato nella vicina Danimarca. L’Italia è fra i 23 paesi in Europa ad aver almeno una stazione di ricarica: in tutto sono 30, compresa l’ultima aperta a Sondrio, ma altre 21 sono in programma e apriranno presto (sotto trovate l'articolo relativo).

Per un “pieno” servono 24 euro

Utilizzare le stazioni di ricarica è gratuito per i clienti della Tesla, che ogni anno ricevono 400 kWh da utilizzare liberamente. Considerando che le batterie della Model S toccano 75 o 100 kW, ciò significa che si hanno a disposizione 5 o 4 “pieni” di energia l’anno. Una volta superata questa soglia vanno pagati 0,24 centesimi per kW, quindi il pieno di elettricità per una Tesla Model S 100D (sotto, il nostro #perchécomprarla) - presumendo che le batterie siano del tutto scariche - ammonta a 24 euro, scalati in automatico dalla carta di credito abbinata alla propria utenza. I proprietari dellaTesla Model 3 non riceveranno crediti gratuiti all’acquisto.

Leggi anche:

Fotogallery: Tesla Supercharger