La one off creata da Lanzante riprenderà lo stile della F1 GT

Giusto pochi giorni fa abbiamo parlato della tradizione del nome LT (Long Tail) per McLaren, tornato in auge con la 600LT, la versione col posteriore allungato della 570S. L’ultima di una ristretta serie di versioni a coda lunga dei modelli di Woking, cui presto si affiancherà un altro modello ancora più speciale. Il “presto” è il prossimo Goodwood Festival of Speed mentre il modello porta il nome di McLaren P1 GT e, come suggerito dal nome, è basato sulla hypercar nata nel 2013.

Chi si rivede

A firmare la versione a coda lunga della P1 non sono gli uomini di McLaren ma quelli di Lanzante, atelier inglese legato a doppio filo con Woking fin dal 1995, quando contribuì in maniera decisiva a portare alla vittoria alla 24 Ore di Le Mans del 1995 la F1 GTR. Quello tra la hypercar di Woking e la carrozzeria nata negli anni ’70 non è il primo incontro: proprio dall’atelier di Petersfield sono uscite 5 P1 LM, versioni stradali della McLaren P1 GTR, la versione pistaiola della P1, con potenza elevata a 1.014 CV, la stessa che dovrebbe accompagnare la GT.

Poche, anzi pochissime

Se già la P1 LM era una versione a tiratura ultra limitata (5 esemplari) la McLaren P1 GT sarà una vettura ancora più esclusiva, con una produzione di 1 o 2 unità. Una fortuna per pochi che avrà nel posteriore il suo tratto estetico più distintivo, con la coda allungata e il grosso spoiler a sovrastarla. Differente dovrebbe essere anche la presa d’aria sul tetto, per far meglio respirare il V8 di 3,8 litri, parte del sistema ibrido che muove la hypercar inglese.

Leggi anche:

Fotogallery: McLaren P1 LM, la nuova regina del Nurburgring [VIDEO]