Ne faranno solo 40 e rappresenta la massima espressione della tecnologia e del lusso Bugatti. Debutterà il 24 agosto in California

La Bugatti Divo debutterà il 24 agosto in occasione dell’evento “The Quail – A Motorsports Gathering“ in California, un ritrovo annuale in cui multimilionari provenienti da tutto il mondo fanno sfoggio dei propri oggetti, non solo auto, tra i più esclusivi e costosi al mondo e magari intavolano qualche trattativa pari al valore del PIL di un intero Paese. Ma di cosa si tratta?

“La felicità non è dietro la curva, ma nella curva”

Il virgolettato qui sopra è di Stephan Winkelmann, il Presidente di Bugatti, che poi ha aggiunto: “E la Divo è fatta per le curve. Con questa macchina, vogliamo entusiasmare le persone in tutto il mondo”. Quante di preciso? 40, non una di più, non una in meno. Il che scatenerà (salvo poco probabili “errori” da parte di Bugatti) delle vere e proprie aste animate da quei fortunati dal conto in banca principesco che non sono arrivati in tempo. Insomma, quello che avete visto prima con la Veyron e poi con la Chiron è nulla. O quasi.

 

Leggi anche:

Il piacere di guida prima di tutto

Divo, per chi non lo sapesse, era il cognome di Albert, il pilota francese che vinse la Targa Florio alla fine degli anni Venti, al volante appunto di una Bugatti. In suo onore, la hypercar (anche se non sappiamo ancora se davvero si possa definire così) punterà tutto sulla leggerezza, sul carico aerodinamico e sulla massimizzazione dell’agilità, con l’ambizione di generare i g di accelerazione laterale tra i più alti in assoluto. Il prezzo? 5 milioni di euro prima delle tasse.

Gallery: Bugatti Chiron, abbiamo guidato il "mostro" da 1.500 CV