La supercar dell'anniversario non si prende rischi e va piano lungo la Hill Climb

Sia la Nissan GT-R che la Italdesign festeggiano quest'anno il 50esimo anniversario e per celebrare la duplice ricorrenza il carrozziere italiano ha deciso di dare una nuova forma all'iconica sportiva giapponese. Dopo averla vista nelle foto ufficiali è arrivato il momento di osservare la Nissan GT-R 50 in azione al Goodwood Festival of Speed 2018. Il video dei primi passi mossi in pubblico da questa specialissima GT-R ci mostra l'attenzione del pilota che sulla famosa salita di Goodwood adotta tutte le cautele per non danneggiare quello che al momento è un prezioso esemplare unico.

Origini racing e 719 CV

La velocità raggiunta durante l'esibizione è di soli 92 km/h, ma la "Godzilla" in abiti italiani è capace di molto meglio; il motore è infatti il 3.8 V6 biturbo da 719 CV e 780 Nm della GT-R che corre nella categoria GT3, con intercooler più grandi, profilo delle camme modificato e iniettori a flusso maggiorato. Sulla Nissan GT-R 50 ricarrozzata da Italdesign c'è anche un cambio a 6 marce rinforzato, un differenziale più robusto e un albero di trasmissione heavy-duty che garantiscono la robustezza e l'affidabilità di questa speciale coupé potenziata.

Leggi anche:

A 50 anni la GT-R guarda al futuro

Il lavoro di Italdesign sulla Nissan GT-R 50 si è concentrato su un'intepretazione estetica in chiave futuristica, con il frontale trasformato da un paraurti dorato che attira l'attenzione sull'anteriore. L'aggiunta di tante prese d'aria anche sul cofano rende ancora più aggressiva l'immagine della concept. A questo contribuisce anche il tetto ribassato di 5,4 cm che rende la forma del padiglione ancora più affilata. Non da meno è la coda dove spicca un inedito lunotto a forma di U circondato da un grande pannello dorato su cui spiccano quattro fari circolari ad anello.

Dentro cambia tutto

L'abitacolo della Nissan GT-R 50 mostra una serie di modifiche importanti, a partire dalla console centrale dalla plancia che perde lo schermo dell'infotainment. Il pannello strumenti analogici è sostituito da un display digitale tipo racing, mentre i rivestimenti interni fanno uso abbondante di fibra di carbonio e Alcantara, ancor più che sulla GT-R Nismo da cui deriva. L'idea di Italdesign e Nissan è quella di produrre 50 esemplari della GT-R 50 e venderli a un prezzo di circa 900.000 euro, con l'assemblaggio affidato a Italdesign per soddisfare le richieste dei singoli clienti.

Gallery: Nissan GTR-50 by Italdesign