Team italiani in grande spolvero nelle prove statiche: a podio le università e i politecnici di Pisa, Bari, Milano, Torino, Padova e Marche

Dovremo aspettare ancora poche ore per scoprire i vincitori delle prove statiche della Formula SAE nonostante queste si siano concluse nella serata di venerdì 13 luglio. È stata rivelata la classifica definitiva e i nomi dei team a podio ma non l’ordine dei primi tre, non per alimentare la suspance ma per non distrarli dagli sfiancanti test dinamici che li vedranno impegnati fino al termine del weekend.

Business Presentation Event, due italiane a podio in categoria 3

Per arrivare in fondo alla competizione, ogni team deve avere una solida base economica e, ovviamente, ingegneristica. Nella prima prova statica, la Business Presentation Event, gli studenti delle categorie 1C (motori a combustione), 1E (motori elettrici) e 1D (prototipi driverless) hanno dovuto esporre i progetti davanti ad una serie di potenziali investitori che li hanno valutati su cinque elementi (il metodo di attribuzione dei punti per la 1D è leggermente diversa): il contenuto del business plan, l’organizzazione della presentazione, gli strumenti visivi adottati, la bravura nell’esporre e la capacità di rispondere alle domande. Il punteggio massimo della Business Presentation Event è di 75 punti su 1.000 disponibili. Questi i team finalisti divisi per categorie:

1C: PWR Racing Team (Università di Wroclaw), TU Graz Racing Team (Technical University of Graz), UPBracing Team (Università di Padeborn).

1E: Team Aristurtle (Aristotle University of Tessaloniki), FST Lisboa (U Lisbon – Instituto Superior Técnico), Blue Flash Mobility Concepts (HAWK Gottingen).

1D: municHMotorsport (University Applied Science Munich), AMZ Driverless (ETH Zurich).  

3: PoliBa Corse (Politecnico di Bari), Polimarche Racing Team (Università Politecnica delle Marche), VIA Hunters Racing (VIA University College).

Formula SAE Italy 2018

Design Event, il Politecnico di Milano finalista tra i prototipi a benzina

Come ogni anno la Design Event è la prova più sentita dagli studenti, che devono spaziare in argomenti di meccanica pura per assicurarsi i 150 punti a disposizione (175 per la categoria 1D). La giuria, composta da esperti del mondo automotive e suddivisa in dieci commissioni, ha esaminato i progetti valutando sospensioni, telaio, motore, modello di management della squadra, estetica del veicolo, creatività e innovazione dell’idea progettuale. Queste le università finaliste:

1C: Joanneum Racing Graz, UPBracing Team e.V. (Università di Padeborn), Dynamis PRC (Politecnico di Milano).

1E: DHBW Stuttgart, FS Team Tallinn, FST Lisboa (U Lisbon – Instituto Superior Técnico).

3: Polimarche Racing Team (Università Politecnica delle Marche), Unipr Racing Team (Università degli studi di Parma), MASR Motorsport (Arab Academy for Science, Technology & Maritime Transport).

Formula SAE Italy 2018

Cost Event, Italia protagonista nelle 1C e 1E

La Cost Event è la prova più “economica” in cui viene presa in esame tutto l’ambito del Cost report (costi e quantità dei materiali utilizzati) basandosi su quattro categorie: total cost (vince chi ha speso di meno), clearness, gestione della prova in gara e controllo dei materiali effettivamente impiegati. 100 i punti a disposizione, a cui si sommano i 20 ottenibili dalla Real case, prova in cui si chiede di riprogettare la vettura con un budget inferiore del 20%. Tra le finaliste ben cinque squadre italiane su dodici:

1C: ETeam Squadra Corse (Università di Pisa), UPBracing Team (Università di Padeborn), Race UP Combustion (Università degli Studi di Padova).

1E: Squadra Corse PoliTO (Politecnico di Torino), Blue Flash Mobility Concepts (HAWK Gottingen), Race UP Electric (Università di Padova).

1D: Ka-RaceIng (Karlsruhe Institute of Technology), AMZ Driverless (ETH Zurich).

3: Poliba Corse (Politecnico di Bari), Arab Academy Motors (Arab Academy for Science, Technology & Maritime Transport), MASR Motorsport (Arab Academy for Science, Technology & Maritime Transport).

Domenica il nome dei vincitori

Dovremo attendere domenica sera per sapere i punteggi esatti e i nomi dei team vincitori sia assoluti che nelle varie categorie.  La Formula SAE, da 2016 organizzata da ANFIA con il supporto di Abarth come main sponsor, è il perfetto banco di prova per gli studenti di ingegneria che rappresenteranno la futura classe dirigenziale del settore, palcoscenico dove mettere alla prova abilità individuali e di lavoro in team in un contesto di sfida. Noi di Motor1 abbiamo seguito da vicino la manifestazione, che potete rivivere passo dopo passo (cliccate qui) con video, dirette e interviste.

Leggi anche:

Fotogallery: Formula SAE Italy 2018