Gli sconti obbligatori sulle polizze auto si profilano (lentamente) all'orizzonte

Prezzi Rc auto scontati a chi monta la scatola nera: oggi sono facoltativi per le compagnie, e ogni impresa è libera di determinare le riduzioni tariffarie; ma in futuro diverranno obbligatori, e l’Ivass (Istituto di vigilanza sulle assicurazioni) fisserà il taglio rispetto alla Rca base. Ma perché questo avvenga sono necessari decreti attuativi e ora, dopo mesi di paralisi burocratico-amministrativa, c’è un piccolo passo avanti in questa direzione: uno schema di decreto individua i soli requisiti funzionali minimi dei meccanismi elettronici che registrano l'attività del veicolo, denominati scatola nera.

Black box: cosa faranno

In sintesi, lo schema di decreto stabilisce che le scatole nere determinano continuamente lo stato del veicolo a cui sono incontrovertibilmente associati e del suo comportamento dinamico. E provvedono alla registrazione dei relativi dati. Inoltre, rilevano l’urto del veicolo e, nel caso, effettuano una registrazione dei dati per contribuire all’attribuzione della responsabilità in caso di sinistri. E ancora: effettuano la diagnostica continua della propria integrità funzionale e, in caso di guasto, mettono il fornitore in grado di ripristinare le condizioni normali di funzionamento. Consentono quindi la tempestiva individuazione di tentativi di manomissione fisica o logica del meccanismo elettronico stesso, della sua associazione con il veicolo e dei dati registrati. Infine, assicurano misurazione, registrazione, trasferimento, conservazione e protezione dei dati, nel massimo rispetto della privacy.

In caso di incidente

La scatola nera, dice lo schema di decreto, in caso di incidente registra il tempo corrente, con la definizione e la precisione minima del decimo di secondo. Memorizza la posizione del veicolo, espressa in latitudine e longitudine, in gradi, minuti e secondi con errore di misura inferiore a dieci metri nel 95% delle situazioni. Dalla black box si ricaverà la velocità di avanzamento istantanea del veicolo in km/h, con errore di misura inferiore in modulo all’uno per cento in almeno il 98% dei casi. C’è anche l’accelerazione media e massima nell’intervallo tra due dati successivi, espressa come frazione o multiplo dell’accelerazione di gravità, lungo i tre assi longitudinale, laterale e verticale solidali al veicolo. Analogamente, il dispositivo registra il senso di marcia del veicolo, che indica se l’orientamento del veicolo e la direzione di marcia coincidono.

Quali sconti

Appena arriveranno gli sconti, saranno determinati in modo semplice: gli sconti dovranno essere praticati dalle imprese che vorranno offrire contratti con le clausole indicate dalla norma. Vale a dire: ispezione preventiva del veicolo, installazione di scatole nere/altri dispositivi elettronici di rilevazione della circolazione dei veicoli, oppure dispositivi di tipo alcol lock (l’auto parte solo se il guidatore è sobrio). In più, sconti agli assicurati che abbiano installato una scatola nera o altro dispositivo elettronico e che inoltre siano esenti da sinistri negli ultimi 4 anni, e risiedano nelle Province a rischio.