Nel futuro della joint venture non ci sono LED e laser, ma anche fari che avvisano altri automobilisti in base alle informazioni del navigatore

I fari per auto con le tradizionali lampadine sono una tecnologia del passato, a maggior ragione considerando che i più moderni ed efficaci sistemi a led si possono avere anche sulle utilitarie. Il settore è destinato quindi a espandersi e fa “gola” a molte aziende. Fra queste ci sono ad esempio le tedesche Continental e Osram, che negli scorsi giorni hanno ottenuto le approvazioni necessarie per dar vita alla joint venture definita lo scorso novembre, quando i due giganti della componentistica per auto hanno messo le basi per una collaborazione in grado di generare ricavi pari a 500 milioni di euro l'anno. Il fatturato è destinato però ad aumentare, se è vero che il tasso di crescita previsto fino al 2023 è in doppia cifra.

1.500 dipendenti in 16 impianti

La collaborazione prende il nome Osram Continental Gmbh e si candida a diventare fra i principali costruttori di sistemi d'illuminazione per auto, a partire dai led fino ai più avanzati e costosi laser. Alla base di questa intesa ci sono due grandi aziende tedesche: la Osram è specializzata nel campo dell'illuminazione (non solo per auto) e ha incassato oltre 1 miliardo di euro nei primi tre mesi dell'anno, mentre la Continental è un'azienda che produce a “tutto tondo” e costruisce pneumatici, sistemi abs o esp e anche sensori per la guida assistita. La Osram Continental impiega inizialmente circa 1.500 persone in 16 diverse sedi nel mondo, stando a quanto dichiarato, che potrebbero crescere per far fronte all'incremento delle vendite. Il quartier generale dell'azienda è a Monaco di Baviera.

Leggi anche:

Non solo LED e laser

Gli ingegneri della Osram Continental lavoreranno in particolare sui semiconduttori, quei materiali alla base dei sistemi di illuminazione a led e laser., che hanno bisogno di software particolarmente efficaci per non abbagliare chi guida in direzione contraria e per creare un fascio luminoso diretto verso un punto specifico della strada: i singoli led si possono accendere o spegnere selettivamente per illuminare meglio i lati o il centro della corsia. La Osram Continental metterà a punto inoltre sistemi laser e impianti intelligenti, che sfruttano le informazioni provenienti dal navigatore e dai sensori di bordo per inviare messaggi d'avviso tramite i fari.

Fotogallery: OSRAM Continental, la joint venture