Cambia e si ispira alla Symbioz, puntando anche su qualità interna, tecnologie di assistenza alla guida e nuovi motori

Vi ricordate la Renault Symbioz? E' un prototipo mostrato a settembre 2017, che nelle intenzioni della casa francese anticipa un'auto connessa e intelligente come quelle che potrebbero essere in vendita nel 2030. In realtà troveremo la Symbioz molto prima, stando alle più recenti anticipazioni, perché gli stilisti della Renault avrebbero deciso di ispirarsi alle sue linee per la nuova generazione di Clio, l'utilitaria che in questo periodo sta effettuando i classici test di sviluppo su strada e dovrebbe arrivare sul mercato il prossimo anno. Ciò significa che la Clio 2019 avrà sottili fari anteriori, luci a LED allungate verso il basso e l'emblema della Losanga in evidenza sul fascione.

Nuovo stile, stessa base

Questi dettagli non sono ancora visibili sull'esemplare sorpreso nelle foto spia che sembra avere linee piuttosto grintose (si nota il tetto ad arco) e dettagli d'impronta sportiveggiante: il lunotto ad esempio continuerà ad essere rastremato e sul portellone non mancherà un alettoncino, che darà slancio alla vista laterale. La lunghezza dovrebbe restare nell'ordine dei 4,05/4,10 metri, quanto le concorrenti Seat Ibiza e Volkswagen Polo, a maggior ragione considerando che la base tecnica dovrebbe restare invariata: non verrà utilizzata la meccanica della Nissan Micra, considerato che la Clio ha il tappo del serbatoio sulla destra e la Micra sul lato opposto. Ciò testimonia che le due utilitarie non saranno imparentate, sebbene vengano prodotte nello stesso stabilimento.

Leggi anche:

Ci sarà il 1.3 della Mercedes Classe A

Le novità più marcate sono attese all'interno e sul fronte dei motori e delle tecnologie, dove dalla Clio 2019 ci si aspetta un grande passo avanti rispetto a quella oggi in vendita. All'interno sono previsti materiali di qualità superiore (fra i punti deboli della generazione odierna) e lo schermo touch verticale, come sulle Megane e Koleos, mentre fra i motori si preannunciano un benzina 1.0 al posto dello 0.9 e il 1.3 già visto sulla Mercedes Classe A. I diesel continueranno ad essere presenti, nonostante molte altre utilitarie vi stiano rinunciando. Fra le novità non mancheranno nemmeno i più moderni sistemi di assistenza alla guida.

Fotogallery: Renault Clio 2019, le foto spia