Focalizzata sul design, questa variante aperta della 911 pare faccia molto sul serio anche in pista, grazie (pare) al motore della GT3...

Non importa che sia il modello più venduto della gamma o un'edizione limitata prodotta in pochi esemplari: quando si tratta di sviluppare una nuova auto, Porsche ci mette sempre lo stesso impegno. Ecco perché, sulla Nordschleife, i collaudatori girano senza tregua alla ricerca della migliore messa a punto per la 911 Speedster, di cui - si dice - dovrebbero essere pianificati 1.948 esemplari, un omaggio all'anno di fondazione del marchio, che nel 2018 compie appunto 70 anni

Leggi anche:

Scoperta di design

Per il momento le porzioni nascoste di carrozzeria sono ancora abbondanti, ma quel poco che si intravede permette di ipotizzare un certo legame con la sportivissima GT3. Nel frontale, ma anche e soprattutto per quello che riguarda motore e cambio; ma alla meccanica arriviamo dopo. Tornando alla carrozzeria, una capote dal profilo molto basso proteggerà i passeggeri; cambia dunque anche la copertura della capote stessa, qui caratterizzata da due "gobbe" di design

Porsche 911 Speedster Uncovered Spy Photos

Imparentata con la GT3

Le incognite sulla Speedster interessano anche la meccanica, ma l'adozione di motore e cambio della 911 GT3 è quasi certa. Ciò significa 4.0 aspirato - ovviamente sei cilindri boxer - da 500 CV e 460 Nm di coppia. Numeri che alla coupé consentono di accelerare da 0 a 100 km/h (con cambio PDK) in 3,4 secondi e di toccare i 318 km/h di velocità massima. Altri segni particolari sono le pinze dei freni gialle (segno che l'impianto utilizzerà materiali carboceramici) e il doppio scarico centrale. Addirittura, secondo qualcuno Porsche sarebbe al lavoro per lo sviluppo di una GT3 Cabrio, anche se sarebbe alquanto strano: primo perché la GT3 è, per definizione, un'auto da pista; secondo perché, di fatto, Speedster e GT3 Cabrio differirebbero solo per la capote. Vedremo. 

Fotogallery: Porsche 911 Speedster Uncovered Spy Photos