A quasi 5 anni dalla morte dell’attore protagonista della saga Fast and Furious

Sono passati quasi 5 anni dal 30 novembre 2013 quando, a bordo di una Porsche Carrera GT, Paul Walker perse la vita in seguito a un terribile incidente. Una morte avvenuta mentre l’attore stava girando il settimo capitolo di Fast and Furious, la saga cinematografica che lo ha reso famoso e che ha continuato ad andare avanti con l’altro suo grande protagonista: Vin Diesel. Anche lui, che nella saga interpreta Dom Toretto, dovrebbe essere tra le voci narranti di “I Am Paul Walker”, documentario dedicato allo sfortunato attore.

Firma d’autore

In onda sul canale statunitense Paramount il prossimo 9 agosto la pellicola è firmata da Derik Murray, produttore specializzato in documentari dedicati a celebrità. Negli anni infatti ha prodotto speciali incentrati su Brucee Lee, Steve McQueen e Heath Ledger. Nulla si sa su chi e come interverrà nel documentario ma, come detto prima, è più che probabile che ascolteremo testimonianze di Vin Diesel e altri attori della saga di Fast and Furious, come ad esempio Tyrese Gibson. Dietro la macchina da presa ci sarà invece Adrian Buitenhuis, anche lui specializzato in documentari e che già in passato ha collaborato con Derik Murray.

Leggi anche:

In Italia?

Non si sa se e quando "I Am Paul Walker" arriverà in Italia, magari su qualche servizio di streaming come Netflix o Amazon Prime Video oppure su Sky. Con la fama conquistata anche nel Bel Paese proprio grazie a Fast and Furious è facile immaginare la sua traduzione in italiano. 

Fotogallery: Walker e Senna, lo spettacolo deve continuare?