La riunione del GEC porta subito al centro dei riflettori il nuovo amministratore delegato Mike Manley, che mercoledì dovrà approvare il bilancio semestrale

E' atteso per oggi il primo impegno di Mike Manley in qualità di numero uno della FCA, l'azienda di cui ha assunto la guida sabato dopo il peggioramento delle condizioni di salute di Sergio Marchionne. Il manager inglese 54enne guiderà infatti la riunione del Group Executive Council (GEC), il principale organo decisionale e strategico del gruppo italo-statunitense, dove il numero uno della FCA e altri importanti manager dell'azienda supervisionano l’andamento operativo del gruppo e assumono decisioni su alcune scelte operative. La riunione è in programma oggi al Lingotto di Torino e non si svolgerà in un clima disteso, perché la FCA si è trovata ad affrontare all'improvviso una difficile fase di transizione.

Settimana di “fuoco”

Per Manley saranno giorni intensi e dal ritmo serrato, visto che mercoledì verranno approvati i conti semestrali dell'azienda e il manager dovrà rispondere alle domande degli azionisti insieme al responsabile finanziario Richard Palmer. Nel frattempo John Elkann, numero uno della Exor (la finanziaria che controlla il 29,18% della FCA), ha fatto sapere che Marchionne non tornerà più ai suoi obblighi lavorativi e lo ha ringraziato per il lavoro svolto con una nota dal gusto amaro, da cui traspare chiaramente che le sue condizioni di salute sono gravissime. Stando a La Stampa, il manager è ricoverato dal 26 giugno all’ospedale universitario di Zurigo dopo un'operazione alla spalla. Dall'ospedale non è stato diramato alcun bollettino medico.

Leggi anche:

Borse negative in apertura

Manley avrà il difficile compito di tranquillizzare i mercati e gli investitori, che al momento in cui scriviamo non hanno accolto con ottimismo i cambiamenti del weekend: alle 10.00 il titolo ella FCA ha perso oltre l'1,69 % alla Borsa di Milano. La situazione è analoga anche per la Exor, in negativo del -2,51%, mentre la CNH ha ceduto oltre il 2,4%. L'attuale andamento conferma le previsioni degli analisti che si aspettano un titolo fisiologicamente sotto pressione nelle prossime ore, ma una sostanziale tenuta grazie al nuovo assetto dui comando che sulla carta dovrebbe funzionare.

Fotogallery: FCA, il presente e il futuro