Ha rivoluzionato il modo di fare auto in Italia. Amato e odiato è stato uno dei più grandi capitani d'industria della storia del nostro paese

Di Sergio Marchionne è stato detto e scritto tutto. La sua incredibile vita professionale fra l'Europa e l'America oggi lo qualifica come uno dei più grandi manager italiani di tutti i tempi e noi ripercorriamo quella del Marchionne "metalmeccanico" con una raccolta di 50 immagini.

Quando Sergio Marchionne nel 2004 divenne amministratore delegato di FIAT si trovò un'azienda praticamente in fallimento. In 14 anni non solo ha salvato la principale industria italiana, ma ne ha fatto il sesto gruppo mondiale dell'auto, ha acquisito Chrysler (con il marchio Jeep), ha fondato FCA, ha scorporato Ferrari dal Gruppo in modo che potesse vivere di luce propria e, quest'anno, ha festeggiato l'azzeramento del debito. Ci sono stati anche momenti di profonda impopolarità, come l'aspro scontro con i sindacati dato dalla necessità di ridimensionare la produzione in Italia e dall'introduzione degli standard di World Class Manufacturing o come l'uscita da Confindustria per avere più libertà di contrattazione.

Ti potrebbe interessare: