L'equipaggiamento di serie comprende lo schermo da 8,4”, le ruote da 20” e i sensori di parcheggio

Ha un prezzo superiore della base, ma l'equipaggiamento di serie è assai più ricco. In estrema sintesi è questo il “succo” della nuova Jeep Grand Cherokee Upland, un allestimento disponibile con il motore 3.0 Diesel da 250 CV che fa del rapporto prezzo/dotazioni la sua carta principale. Il listino infatti dice 61.700 euro, 4.500 euro in più della Laredo (l'allestimento di primo livello), ma sfogliando l'elenco degli equipaggiamenti ce ne sono tanti che sulla Laredo vanno pagati a parte: fra questi lo schermo touch da 8,4” nella consolle (è da 7” sulla Laredo), i cerchi in lega da 20” (contro quelli da 18”) ed i sensori di parcheggio anteriori e posteriori.

Anche il look è più curato

In più sulla Grand Cherokee Upland ci sono anche le funzionalità Apple CarPlay e Android Auto, i sedili anteriori regolabili elettricamente, i vetri laterali posteriori oscurati e una serie di particolari esterni e interni in nero, che danno un tocco di grinta in più all'auto: sono i cerchi (ad effetto lucido), la mascherina, le barre al tetto ed i gusci degli specchietti, oltre ai rivestimenti su plancia e sedili. Come sulle Laredo sono compresi nel prezzo anche i fari anteriori allo xeno, l'accensione automatica di fari e tergicristalli, il regolatore di velocità, il clima bizona e il sistema d'accesso senza chiave.

Leggi anche:

Cambio automatico e trazione integrale

L'unico motore disponibile è il diesel 3.0 CRD da 250 CV, che regala al SUV grande uno scatto da 0 a 100 km/h in 8,2 secondi e una velocità massima nell'ordine dei 200 km/h. Anche in questo caso c'è una bella differenza rispetto alla Laredo, che ha il 3.0 CRD da 190 CV. Abbinati al 3.0 ci sono il cambio automatico a 8 marce e la trazione integrale integrale permanente Quadra-Trac, dotata delle marce ridotte e di un sistema per ripartire la coppia al 50/50 fra le ruote anteriori e posteriori alla pressione di un tasto.

Fotogallery: Jeep Grand Cherokee Upland