Pebble Beach, il “salotto” automobilistico più esclusivo al mondo, si appresta ad accogliere il debutto del prototipo in scala reale di una hypercar elettrica italiana che, di fatto, rappresenta la prima volta di Pininfarina come costruttore a sé. Si tratta dell’hypercar elettrica PF0, disegnata da Luca Borgogno nel solco di Cisitalia, Modulo e Sintesi e progettata in Italia (dove verrà anche assemblata) grazie ai capitali indiani della Mahindra che controlla il marchio. Il lancio del modello in veste definitiva avverrà invece al Salone di Ginevra del prossimo anno.

La hypercar italiana più potente di sempre

Quando ti misuri - tra le altre - con Ferrari, Lamborghini e Pagani, solo per citarne 3, l’asticella devi porla molto in alto. E magari proprio su un altro piano: ecco perché Automobili Pininfarina punta sull’elettrico al 100%, mediante il quale realizzerà l’hypercar italiana più potente di sempre. Volete sapere il numero di CV? E’ troppo presto. Sappiate però che per lo 0-100 km/h basteranno meno di 2 secondi e che la velocità massima sarà oltre quota 400 km/h. Quanto all’autonomia, si parla di oltre 500 km (non a 400, ma nemmeno a 200 km/h, ovviamente…), grazie anche all’uso della fibra di carbonio che contiene la massa del veicolo. 

Leggi anche:

La realizzazione di un sogno

Quello di realizzare un’auto con il marchio Pininfarina era un sogno del fondatore, Battista Farina. Il contributo decisivo alla sua realizzazione, come detto, viene da Mahindra, che lancia proprio a Monterey il “modellino” in scala 1:1 con l’intenzione di firmare già qualche contratto. Per il momento (l’evento verrà inaugurato il 22 agosto), Automobili Pininfarina ha diffuso solo 3 ricostruzioni dell’interno e rilasciato pochissime informazioni tecniche, anche se secondo alcune indiscrezioni la potenza supererà quota 2.000 CV (qualche dettaglio in più lo trovate negli articoli qui sopra). Quanto basta, comunque, per essere già molto ingolositi…

Fotogallery: Automobili Pininfarina PF0