Fermati i proprietari di Audi e Volkswagen che non hanno ancora effettuato il richiamo

La storia del Dieselgate la conosciamo tutti: il richiamo, le sanzioni, le lettere partite verso i clienti, l'intervento in officina per riportare alla conformità le vetture incriminate. Gli sviluppi, però, sembrano infiniti. L'ultimo? In Germania, d'ora in poi, i furbetti che cercano di evitare l'aggiornamento non dormiranno più sonni tranquilli: la Kba, l'Autorità tedesca dei trasporti, ha annunciato di voler ritirare i permessi di circolazione a tutti coloro che non hanno effettuato il richiamo e aggiornato il software del proprio TDI.

Fermate alcune auto

Ad affermarlo è Automotive News, che racconta come Amburgo e Monaco avrebbero già ritirato il permesso di circolazione ad alcune Audi e Volkswagen con i TDI Euro 5, i cui proprietari, pur essendo stati avvisati più volte nel corso di un anno e mezzo, non hanno ancora provveduto a passare in officina per il richiamo. Per darvi un'idea dei numeri, secondo la Kba si tratterebbe di circa 14.760 auto non ancora in regola, ovvero lo 0,6% di quelle interessate.

 

Leggi anche:

Orecchie da mercante

Dimenticanza o scelta voluta? Probabilmente, vista la quantità di auto di cui si parla, si tratta di un (piuttosto equilibrato) mix. C'è però anche da ricordare che molti clienti, dopo aver effettuato l'aggiornamento software, hanno notato un lieve peggioramento delle prestazioni (specie sul 1.6 TDI) ai bassi regimi e un leggero aumento dei consumi. Insomma, qualcuno che fa “orecchie da mercante” potrebbe esserci...