Una volta c'era l'annuncio sul giornale, più romantico, meno freddo. Oggi ci sono le mail in risposta ad un annuncio. Con tutte le conseguenze del caso...

I nostalgici esistono in ogni ambito, in ogni mondo. E' sempre stato così a ben vedere. Per la compravendita dell'usato di una volta, c'era l'annuncio, l'occasione sulle riviste specializzate, o magari qualche cartello poggiato sull'auto. La trafila era la solita: poche informazioni, magari pochissime foto. Ed allora serviva telefonare, contrattare. Era un rituale ben definito, fatto di momenti cadenzati, di compravendita sì, ma viva, profonda. Oggi invece, con la comunicazione a portata di smartphone, tutto è più veloce, accessibile...forse freddo, vero Andrea? 

Fenomenologia del perditempo

Freddo dicevamo. Sì perchè oggi, grazie a questa facilità di scambio, mandare una mail con richieste anche superflue, inopportune, fuori contesto è quanto di più facile ci sia. Ed allora, questa settimana le Dritte di Andrea saranno un momento di condivisione, uno spazio dove raccontare le proprie esperienze con i prototipi dei "perditempo". Primo esempio? Il tipo del "E' ancora disponibile?" poche ore dopo aver postato l'annuncio. E poi le persone che non leggono gli annunci ma comunque mandano la classica mail con ben due messaggi tipici: il primo è il già citato "è ancora disponibile"; il secondo è l'ancor più classico "E' trattabile?". Già, vaglielo a spiegare al tipo che Andrea aveva postato un annuncio di ricerca e non di vendita. 

Le richieste impossibili

E' vero, stiamo calcando un poco la mano, ma effettivamente di perditempo in tutti questi anni ne abbiamo trovati tanti. Ci son poi coloro che formulano le classiche "domande impossibili". Anche qui, vogliamo farvi capire. Perchè alla fin fine si tratta di contestualizzare: "Il libretto service lo hai ancora?" la richiesta per una macchina vecchia di oltre cinquant'anni. Pensate che la lista sia conclusa? Vi consigliamo di vedere questa puntata de "Le Dritte di Andrea". Condividete le vostre esperienze sul nostro canale YouTube!

Leggi anche: