L'hypercar verrà svelata il 24 agosto. Intanto, prosegue il suo lento mostrarsi al pubblico

Ormai lo sapete: il 24 agosto, a Monterey, debutterà la Divo, hypercar su base Chiron che si annuncia come la Bugatti più veloce e "folle" di sempre. Per creare un interesse sempre maggiore attorno all'auto e più in generale al marchio, ormai da qualche settimana è un susseguirsi di anticipazioni, video teaser, dichiarazioni dei manager e immagini ad effetto.

Vedo non vedo

Come in un gioco di seduzione, la Divo si fa ammirare ora sotto un velo sottile, che non permette di cogliere ogni aspetto della macchina, ma ne offre le forme alla vista, in una maniera che seduce anche chi di auto è poco o per nulla interessato. Forme che, abbinate a quanto già sappiamo - il logo Divo ricamato in Alcantara, le luci posteriori OLED e l'aerodinamica estrema - non fanno che innalzare un livello di eccitamento già alle stelle.

 

Leggi anche:

Quello che si sa finora

Quanto scritto sopra non è tutto quello che è stato rilasciato fino adesso sull'auto. Si sa anche, per esempio, che la macchina avrà valori di riferimento per quello che riguarda il carico aerodinamico, per un comportamento agile e corsaiolo, come ha affermato il CEO Stephen Winkelmann. Ancora misterioso invece il numero di cavalli erogati dal motore. Una cosa è certa, però: difficilmente il W16 con 4 turbine della Chiron, già capace di 1.500 CV e 1.600 Nm di coppia, non verrà ulteriormente potenziato. Altri "dettagli" sulla Divo riguardano il prezzo, che dovrebbe aggirarsi sui 5 milioni di euro, e il numero di esemplari, 40 circa. 

Fotogallery: Bugatti Divo, i nuovi teaser