Boom globale di Sport Utility, ma non in Giappone

Non è strano che i primi quattro SUV più venduti al mondo siano tutti giapponesi e poi il Giappone sia fra le poche nazioni in cui questo genere di auto non “sfonda”? E' anche curioso scoprire che l'alleanza Renault-Nissan ha venduto nei primi sei mesi dell'anno 12 SUV ogni 100 auto, mentre il Gruppo Volkswagen (che si gioca con il gruppo francese il primato delle vendite nel mondo) ha registrato una quota pari a solo l'8,1%. Questa e altre curiosità sono racchiuse nel bilancio sulle vendite del periodo gennaio-giugno 2018 dalla società Jato Dynamics, che ha messo insieme i dati di vendita di 57 paesi al mondo e pubblicato una ricerca sulle immatricolazioni nel primo semestre, da cui traspare che i SUV crescono come nessun'altra categoria di auto. Al 30 giugno le vendite hanno raggiunto quota 14,95 milioni, il 14% in più rispetto a giugno 2017, toccando una quota di mercato globale del 34%. Questo significa che ogni tre auto vendute quest'anno nel mondo, una è un SUV.

Bene in tutte le categorie

La crescita è dovuta principalmente all'incremento dei cosiddetti B-SUV, quella categoria in cui rientrano modelli come ad esempio le Nissan Juke e Seat Arona: sono aumentati del 25% a quota 3,45 milioni di unità. Hanno guadagnato rispetto all'anno scorso anche i C-SUV, a partire dalle Jeep Compass e Nissan Qashqai (+13% a 5,92 milioni di unità), ma è stato generoso anche l'incremento dei D-SUV: le categoria in cui si trovano le Alfa Romeo Stelvio, Audi Q5 e BMW X3 è cresciuta dell'11% a 3,79 milioni di unità. Non è trascurabile nemmeno l'incremento degli E-SUV, ovvero le Maserati Levante e Porsche Cayenne, che nonostante i prezzi elevati hanno visto aumentare le vendite del 4% (a 1,80 milioni di unità). Gli esperti della Jato Dynamics hanno registrato in Giappone una quota di 12 SUV ogni 100 auto vendute, sensibilmente inferiore rispetto al 45% degli Stati Uniti, al 33% dell'Europa e al 36% della media globale.

Leggi anche:

Quota 44 milioni di auto in 6 mesi

Nei primi sei mesi del 2018 i SUV sono stati di gran lunga la tipologia di auto più venduta al mondo, ma bisogna precisare che nella categoria “SUV” rientrano modelli di tutti i prezzi e le lunghezze. Le berline invece sono suddivise fra citycar (2,63 milioni), utilitarie (5,40 milioni), compatte (7,10 milioni), medie (3,45 milioni), grandi (1,21 milioni) e di lusso (192.000), che insieme valgono un mercato da quasi 20 milioni di pezzi. Ciò lo si nota scorrendo la classifica dei modelli più venduti al mondo: al primo posto ci sono sempre gli irraggiungibili pick up Ford Serie F (534.827 unità), seguiti dalle berline Toyota Corolla (478.122 unità), Volkswagen Golf (431.836 unità) e Honda Civic (412.664 unità). Il primo SUV è la Toyota RAV4, quinta con 395.816 unità, davanti alla Nissan X-Trail/Rogue (392.489 unità). Tutti i primi cinque modelli in classifica hanno visto aumentare le vendite, segno che il mercato è in salute, come dimostra il +3,6% a livello globale: al 30 giugno le vendite globali ono state 44,03 milioni, contro le 42,49 dell'anno scorso.

SUV, ecco i mercati dove spopolano

- Russia: 45%
- USA: 44%
- Canada: 42%
- Cina: 42%
- Corea del Sud: 34%
- Europa: 33%
- Asia-Pacifico: 27%
- India: 23%
- Sud America: 22%
- Giappone: 12%