La casa inglese presenta la versione elettrica della mitica coupé, prodotta dal 1961 al 1975 e nota per essere l'auto di Diabolik

Sono mesi ricchi di lavoro per i tecnici del reparto Jaguar-Land Rover Classic Works, la divisione del costruttore inglese per le auto d'epoca, che dopo aver preso in carico il progetto della E-Type Reborn (esemplari costruiti basandosi fedelmente su quelli originali) si apprestano a curare lo sviluppo di un'altra vettura storica: la casa inglese ha deciso infatti di mettere in vendita la E-Type con motore elettrico. Questa notizia susciterà certamente reazioni non del tutto convinte fra gli appassionati dell'auto, fra le più importanti della casa inglese (è stata costruita dal 1961 al 1975), ma secondo la Jaguar il prototipo dell'anno scorso è stato accolto in maniera talmente positiva da aver convinto i manager a decidere per la produzione.

Nuovo motore, stessa guida

Il primo esemplare dell'auto è stato mostrato nelle scorse ore alla Monterey Car Week e appare identico alle Jaguar E-Type originali, se non per alcuni dettagli interni: la strumentazione è digitale e al centro del cruscotto si trova un grosso schermo a sfioramento (optional). I tecnici della divisione Classic Works hanno fatto il possibile per mantenere invariata la meccanica, tanto è vero che la batteria agli ioni da 40 kWh ha le stesse dimensioni e pesa grossomodo quanto il motore a 6 cilindri della E-Type, oltre a trovarsi allo stesso posto nel telaio. Il motore elettrico è nelle immediate vicinanze della batterie, dove sulla Jaguar a benzina è montato il cambio. I tecnici della casa inglese sostengono di non aver modificato il comportamento su strada dell'auto. Per questo motivo non hanno dovuto rivedere le sospensioni ed i freni, identici alle E-Type originali.

Jaguar E-Type Zero concept
Jaguar E-Type Zero concept

Ricariche lente

Le prime consegne sono attese per il 2020, ma i clienti interessanti possono rivolgersi già ora alla Classic Works. Le possibilità per acquistare un esemplare sono due: o comprare direttamente l'auto finita (restaurata e già convertita dalla Classic Works) oppure “sacrificare” una E-Type esistente, anche se dalla casa inglese assicurano che tutti gli interventi sono reversibili e quindi si può tornare a sentir cantare il motore sei cilindri 3.9. La casa inglese dichiara per l'elettrica prestazioni migliori della E-Type (in grado di coprire lo 0-100 km/h in 7,3 secondi) e un'autonomia di circa 250 chilometri, ma la batteria non supporta la carica rapida e quindi si ricarica completamente in 6 o 7 ore.

Leggi anche

Fotogallery: Jaguar E-Type EV