Appuntamento il 29 settembre vicino a Palazzo Regione, in occasione della Conferenza Nazionale della Mobilità Elettrica

Una “gara” diversa dalle altre (questa la pagina per registrarsi), non perché le auto che vi partecipano sono elettriche, ma perché verranno premiati il concorrente che arriva da più lontano e quello che possiede l’auto più longeva. Già da questo si capisce perfettamente lo spirito di e_mob, che si terrà il 29 settembre, ovvero l’ultimo giorno della Conferenza Nazionale della Mobilità Elettrica.

500 auto previste

Ci si trova alle 9:00, nel parcheggio di via Gerolamo Cardano, a pochi passi da Palazzo Lombardia: qui le auto partecipanti saranno suddivise per marchio e modello e tutti i visitatori e i passanti avranno modo di scambiare 4 chiacchiere con chi ha già fatto il passo verso la mobilità del futuro. Sensibilizzazione, quindi, e diffusione di un messaggio che non è così facile da far passare.

Leggi anche

Le parti in causa che partecipano

La diffusione dell’auto elettrica, si sa, non è cosa che dipenda solo da uno o due fattori, come per esempio l’abbassamento dei prezzi delle auto o l’aumento dell’autonomia. Ci vuole uno sforzo collettivo, a cui le istituzioni devono dare un impulso decisivo; questo, in Italia, non si è ancora verificato in pieno. Tuttavia, le società che si sono mosse in tal senso non sono poche: a e_mob parteciperanno infatti ITAS, A2A, Edison, Enel e il Gruppo Hera e Class Onlus e, in qualità di promotori ci sono Comune di Milano, Regione Lombardia, Camera di commercio Milano Monza Brianza Lodi.