Si chiamano Umbra, Paradiso e Nebula. Ma c'è anche un esemplare unico, la “Phantom in Fuxia”

Scenari e manifestazioni come Pebble Beach sono il regno di costruttori di sogni extra-lusso, che giocano a stupire i milionari proprietari confezionando mezzi su misura (bespoke, li chiamano gli inglesi). E infatti Rolls-Royce ha celebrato la Monterey Car Week con la "Phantom in Fuxia", dedicata al famoso collezionista Michael Fux che ha già qualcosa come 9 Rolls-Royce su misura in garage. Per un nobile intento: la Fuxia si unirà alla sua collezione di 140 auto, che Micheal usa per raccogliere fondi in favore della sua fondazione, che fornisce supporto ai bambini e alle loro famiglie presso il Miami Children's Hospital.

Paradiso motoristico

Allo stesso tempo, Rolls-Royce ha portato a Pebble Beach anche novità della serie Black Badge. Con tre personalizzazioni diverse: Umbra, Paradiso e Nebula. Come “racconta” il nome, la Umbra è decisamente ombrosa: carrozzeria in nero opaco, dettagli in dark chrome e cerchi in lega da 21” carbon-look. All'interno, il Rosso Mugello contrasta con inserti in Antracite mentre non manca una targhetta celebrativa “Pebble Beach 2018”. La personalizzazione Paradiso, mostrata su Rolls-Royce Dawn, Ghost e Wraith, è inconfondibile, sia per l'esterno, in Blu Quail (omaggio al Quail Motorsport Gathering) sia per l'abitacolo, arricchito con alluminio di origine aerospaziale e fibra di carbonio.

Leggi anche

Il debutto della Cullinan

Infine, la Nebula. Che trae ispirazione dal mondo delle astronavi, onorando i pionieri dello spazio. Una sorta di Omega Speedmaster delle auto, con carrozzeria in Iced Selby Grey e lussuosi interni in grigio, nero e marrone. Arricchiti, guardacaso, da un orologio con le costellazioni nel quadrante. Ma a dare il benvenuto agli ospiti della Monterey Car Week c'è anche una Rolls-Royce Cullinan in blu Iguazu, che ha fatto in California il suo debutto a stelle e strisce.

Fotogallery: Rolls-Royce Bespoke alla Monterey Car Week 2018