Larghi 10 mm, vengono “liberati” nelle viscere meccaniche e filmano tutto

Un giorno, neppure troppo lontano, il meccanico sarà un robot. Piccolo, con le zampette tipo ragno e in grado di arrivare anche dove la mano umana più piccola non riesce. Si tratta di ciò che ha presentato Rolls Royce al Farnborough Airshow, per manutenzionare i suoi motori aerei. Dotati di pezzi ai quali l'accesso umano è normalmente precluso, se non smontando il motore.

Si guadagnano tempo e soldi

Ciò significa perdere preziose ore di volo, costringendo l'aereo ad uno stop prolungato. E, quindi, ad una perdita economica per la Compagnia. In futuro, grazie a questi micro-robot, denominati Swarm (letteralmente, sciame) e studiati da Rolls Royce insieme alle Università di Nottingham e Harvard, si potranno effettuare interventi mirati e ad un costo più basso per la compagnia aerea, non rendendosi necessario alcun tipo di lavoro meccanico.

Leggi anche

Robot intelligenti

La missione di questi robottini da 10 mm di diametro, che vengono introdotti nelle “viscere” del motore attraverso una speciale sonda metallica flessibile, è quella di filmare i pezzi più nascosti, trasmettendo in tempo reale le immagini ad un operatore. Che, in questo modo, valuta se è il caso di intervenire oppure se l'aereo può ancora continuare a volare. Ma il progetto di Rolls Royce prevede anche una serie di minuscole telecamere installate permanentemente nel motore, in grado di resistere alle alte temperature, e sonde flessibili capaci, all'occorrenza, anche di riparare eventuali danni.