La casa ceca sta lavorando a una berlina compatta a 5 porte rivale della Fiat Tipo. Il suo prototipo sarà al Salone di Parigi

La sportività non è certo fra i requisiti che si cercano in una Skoda, ma il costruttore del gruppo Volkswagen ha deciso di puntare proprio su questo aspetto per i nuovi modelli attesi al Salone di Parigi (2-14 ottobre). Al fianco della Kodiaq RS ci sarà infatti il prototipo Vision RS, una proposta di stile che anticipa la vettura destinata a prendere il posto nel 2019 della berlina Rapid, che abbandonerà la carrozzeria a quattro porte con la coda in favore di una a cinque porte simile per dimensioni alla Volkswagen Golf. Tocca proprio alla Vision RS dare un'idea su come sarà fatto questo modello. 

Leggi anche

Lo stile è già molto chiaro 

La Skoda Vision RS sembra avere un look molto grintoso, che verrà rivisto e “addolcito” sull'auto di produzione: non troveremo quindi gli enormi cerchi in lega, fascioni paraurti così ricchi di prese d'aria e gli specchietti rastremati. A non cambiare saranno invece la mascherina anteriore (larga e bassa come su tutte le ultime Skoda) e anche l'andamento del tetto, molto curvo e avvolgente come sulla wagon Rapid Spaceback. Il costruttore ceco ha anticipato che la Vision RS sarà lunga circa 4,30 metri, larga 1,80 metri e alta 1,40 metri, dimensioni non a caso molto simili alla Golf. L'auto di vendita non avrà più il nome Rapid, così da far subito capire che sarà una vettura nuova di zecca e non la sua erede.

Skoda Vision RS teaser

Interni minimalisti

Gli interni pur mantenendo una spiccata impronta futuristica, presentano quell'essenzialità tipica del marchio ceco. Imprescindibile in plancia il grande schermo infotainment "galleggiante" mentre spiccano l'assenza della leva del cambio nel tunnel centrale e il volante tagliato, in stile "RS". Singolare la scelta di trattare i posti posteriori come gli anteriori, delimitati dunque da un prolungamento del tunnel con il bracciolo a fare da separatore delle due poltrone.

Skoda Vision RS teaser

240 CV per la Kodiaq RS

Il costruttore ceco ha deciso per l'occasione di usare il suffisso RS (acronimo di Rallye Sport), comune a tutte le Skoda più veloci e sportive. Le prime ad utilizzarono furono le auto da rally sperimentali 180 RS e 200 RS del 1974, seguite l'anno successivo della 130 RS, una coupé derivata dalla berlina 130 messa a punto per le gare: c'erano infatti la versione da rally e da pista. Della famiglia RS farà parte anche la Kodiaq, il SUV più grande come dimensioni, che al Salone di Parigi verrà mostrato in chiave sportiva con il motore 2.0 TDI da 240 CV.

Fotogallery: Skoda Vision RS, i teaser