Un tempo si guidava la macchina del papà. Oggi la legge impone delle regole più restrittive per i primi tre anni. Ed allora, ecco la Dritta giusta di Andrea!

Alzi la mano chi non si ricorda il giorno in cui ha preso la patente. L'inizio di un'era, l'apertura di quel cancello che dava su un mondo completamente nuovo: libertà, piacere di guida, amore per quello che sarebbe stato il proprio mezzo a quattro ruote. E pazienza se si trattava della macchina del proprio papà o della propria mamma: a 18 anni era una conquista. C'erano poi quelli che negli anni si erano riusciti a racimolare qualche gruzzolo con fatica e sudore per potersi comprare una propria auto ochi aveva la fortuna di avere dei genitori in grado di comprare un certo modello. Già, ma oggi? I tempi cambiano, c'è chi si fa comprare lo smartphone piuttosto che farsi aiutare a pagare i corsi per la patente, o magari, un acconto per la macchina. Sono tanti però ancora i ragazzi appassionati di auto. Già, ma per chi diventa neopatentato, esistono delle restrizioni a cui sottostare.

I limiti dei neopatentati

Tra le regole per neopatentati disciplinate dal Codice della Strada si devono in primo luogo avere ben presenti i limiti di velocità da rispettare. Il neopatentato, infatti, non potrà superare il limite di velocità di 100 Km/h in autostrada e di 90 Km/h sulle strade extraurbane principali. Oltre ai limiti di velocità, un altro fondamentale punto riguarda le auto che possono guidare i neopatentati. Coloro che abbiano conseguito la patente B dopo il 9 febbraio 2011, infatti, per il primo anno dal rilascio non potranno guidare veicoli con una potenza specifica, riferita alla tara, superiore a 55 kW per tonnellata, mentre per i veicoli di categoria M1, ovvero destinati al trasporto di persone ma con un numero di posti non superiore a 9, si applica un ulteriore limite di potenza massima pari a 70 kW.

Leggi anche

Cinque auto posson bastare

Ci sono circa 40 auto nuove, con prezzi tra circa 10 e 25 mila euro, che possono fare il caso vostro. Si, lo sappiamo, sono prezzi che, sopratutto per un diciottenne o un ventenne, sono elevatissimi. Noi però, cerchiamo di suggerirvi cinque auto di nazionalità differente per farvi un'idea, per farvi capire dove potervi indirizzare con un budget massimo di circa 15-20 mila euro. E chissà, magari riuscirete a convincere nonni-genitori-fratelli con cui condividere il mezzo, a racimolare il gruzzolo. Cinque auto. Volete sapere quali sono i modelli che Andrea vi consiglia? Non resta che premere play e ascoltare anche questa settimana, la Dritta di Andrea.