La berlina dell'Elica debutterà in anteprima alla kermesse francese

La nuova BMW Serie 3 si prepara a togliere i propri veli ufficialmente al prossimo Salone di Parigi. La nuova generazione della Berlina della casa dell'Elica si appresta dunque a fare il suo ingresso in società, anticipata da varie foto - l'ultima delle quali la ritrae sotto un bianco velo, dal quale spunta il nuovo sguardo a led - e informazioni a sostegno. Prima di questa ultima immagine teaser infatti avevamo visto un set di foto che ritraeva la berlina bavarese impegnata ad affrontare gli ultimi test di sviluppo della fase di pre-produzione. Test impegnativi, con l'auto sottoposta a tensioni e sforzi prolungati riconducibili a quelli a cui verrà sottoposta da anni e anni di vita quotidiana.

Tra deserto e ghiaccio

Gli ultimi test sono stati approntati - ovviamente - con condizioni anche estreme e ben superiori a quanto, mediamente, un'auto viene sottoposta. Ecco dunque le prove nella Death Valley, in Nevada. Proprio qui, oltre al sistema di climatizzazione - sottoposto a lavoro estenuante, si combina con delle vere e proprie prove di resistenza delle auto, sottoposte al solo di un posto del genere, ma anche ad uno sbalzo termico importante dato dalla notte.
Al contempo, le ultime prove sono state effettuate anche all'interno della cosidetta "foresta dei tralicci" all'interno del lago Mead per verificare eventuali interferenze così come le prove attive sul monte Whitney, ad un'altitudine di 4000 metri. Il secondo luogo dove vengono effettuati i test invernali, è potenzialmente ancor più arduo. Arjeplog, in Svezia, vicino al circolo polare articolo. Qui, le prove della nuova Serie 3 si affrontano lungo le distese di ghiaccio offerte dal lago Kakel e il "Mellanström-Runde", uno dei percorsi di prov più popolari intorno a Arjeplog.

BMW Serie 3, ultimi collaudi
BMW Serie 3, ultimi collaudi

Cosa sappiamo di lei? 

Cosa sappiamo di lei? La Serie 3 (codice di progetto G20) non vedrà uno stravolgimento rispetto all'attuale modello. Certo è che, come già visto sulle nuove X3 e X5, punterà su di un rinnovo certo, ma nel segno della continuità. Carrozzeria filante e grintosa ispirata però alla Serie 5: davanti ad esempio i fari saranno uniti alla mascherina. Dalla Serie 5 riprenderà anche la base meccanica a trazione posteriore o integrale,quella CLAR utilizzata anche sulle X3, X5 e su tutte le altre auto medio/grandi della casa tedesca. Fra i punti di forza della base costruttiva ci sono la maggiore rigidità strutturale e la leggerezza. I motori attesi sulla nuova generazione della Serie 3 saranno tredici, ma solo alcuni saranno disponibili fin da subito. Fra questi non dovrebbero esserci le unità “base”, come quella attesa sulla 318i, la più economica fra le Serie 3 a benzina: in base a quanto raccolto, la prossima Serie 3 dovrebbe avere il tre cilindri da 150 CV. Salendo di prezzo ci sarà la 320i da 204 CV. La scelta sarà più ricca fra i motori a gasolio, visto che si partirà dalla 316d (136 CV) fino ad arrivare alla M340d (320 CV).

Leggi anche

Fotogallery: BMW Serie 3, le immagini teaser