Alle 11 di venerdì verrà celebrata una messa nel Duomo

Sono passati quasi 2 mesi dalla scomparsa di Sergio Marchionne, l’amministratore delegato di FCA morto il 25 luglio dopo un mese di ricovero in una clinica svizzera per un’operazione alla spalla. Un addio improvviso e doloroso che oggi nel Duomo di Torino avrà un nuovo capitolo, con una messa prevista per venerdì 14 settembre alle 11:00 e celebrata dall’arcivescovo della città sabauda Cesare Nosiglia. Una commemorazione a porte chiuse che vedrà intervenire i familiari del manager italo canadese, i vertici di FCA e tutte le persone che in un modo o nell’altro sono state vicine a Marchionne. Un’altra commemorazione si terrà il 27 settembre ad Auburn Hills, sede della divisione statunitense di FCA.

Eredità pesante

Si ricorderà così l’amministratore delegato capace, in 14 anni, di risollevare i conti dell’allora FIAT, portandosi a casa Chrysler e dando vita ad FCA, azienda da 4,74 milioni di auto vendute nel 2017. Soprattutto però un’azienda sana, con debito industriale azzerato, forse la più grande conquista di Sergio Marchionne, al cui posto alla guida di FCA sedie ora Mike Manley, ex numero 1 di Jeep e braccio destro del manager italo canadese. Alla guida di Ferrari siede invece Louis Camilleri, ex presidente della Philip Morris, chiamato a presentare il nuovo piano industriale tra pochi giorni.

Leggi anche

Futuro tra certezze e ipotesi

I due nuovi manager hanno davanti sfide importanti: Manley deve traghettare FCA nel futuro fatto di elettrificazione e guida autonoma, sfruttando le collaborazioni nate durante l’era Marchionne (Google in primis), per non perdere terreno nei confronti della concorrenza. Ci sarà poi il delicato capitolo Alfa Romeo, con l’arrivo di nuovi SUV (di cui uno 100% elettrico) assieme alla sportiva GTV e alla supercar 8C da più di 700 CV. Non sarà più semplice il compito di Camilleri: i prossimi anni per Ferrari saranno pieni di prime volte, con l’arrivo del SUV (o meglio, FUV) e – ancora da confermare – supercar 100% elettrica.

Fotogallery: Sergio Marchionne, 14 anni di FCA