Alla veneranda età di 81 anni (e innumerevoli generazioni) la Casa tedesca manda in pensione l'Auto del Popolo

Volkswagen manda in pensione il maggiolino o, se preferite il “Beetle”, gli ultimi esemplari della terza generazione del New Beetle usciranno dallo stabilimento di Puebla in Messico nel luglio del 2019. L’addio dello storico modello sarà celebrato con due serie speciali la Final Edition SE e la Final Edition SEL. Con il maggiolino si chiude, dunque, un altro capitolo della storia dell’auto e anche se le nuove generazioni non hanno mai “sfondato” sui mercati come il loro antenati (indubbiamente altri tempi) sono sempre state viste con la simpatia di chi portava avanti un’idea indubbiamente vincente.

Il futuro è a batterie?

Figlio della Guerra

Il primo esemplare di maggiolino uscì dalle fabbriche di Wolfsburg nel 1938 a firma di un certo Ferdinand Porsche che trovò un’applicazione su scale industriale e popolare alla sua idea di motore boxer posteriore e trazione posteriore. Il Maggiolino fu anche la prima “auto del popolo”: la prima Volkswagen e il suo successo determinò anche quello del marchio tedesco. Dopo la Guerra l'auto del popolo visse un periodo d'oro, nel 1970 la linea di produzione del maggiolino cedette il passo a quella di un altro successo del brand la Golf, ma il "Beetle" continuò a essere prodotto all’estero nella sua configurazione originale fino a ridosso fino agli anni 90.

2019 Volkswagen Beetle Final Edition
2019 Volkswagen Beetle Final Edition

La rinascita nel 2000

Nel '98 in Europa si decise di dare nuova vita al mito con il New Beetle, forse il primo esempio di restomod su scala industriale. Il resto è storia recente. Attualmente Volkswagen non ha fornito notizie su una possibile terza vita del Maggiolino, tuttavia, alcune voci di corridoio non ne escludono il ritorno come veicolo completamente elettrico e anche l’avvento della I.D. programmata per il 2020 si potrebbe leggere in questo senso, anche se i nostalgici continueranno sempre a sognare quel 1.300 cc boxer che ha reso l’auto “popolare”.

Gallery: Volkswagen Maggiolino Final Edition