Anticipo e rate basse, con possibilità di riscatto

Si chiama finanziamento MINI Free l’iniziativa della Casa britannica (Gruppo BMW) valida sino a fine settembre, che anima le promozioni auto nuove. Con uno schema tanto collaudato quanto interessante: anticipo, rate basse ed eventuale riscatto finale dopo 4 anni di rateazione. Salvo approvazione di BMW Bank GmbH, succursale Italiana.

Vantaggi

Vediamo un esempio per la nuova MINI One 3 porte (55 kW) con formula di finanziamento MINI Free. Prezzo chiavi in mano di 17.950 euro. Anticipo o eventuale permuta pari a 6.785,1 euro. Più 47 rate mensili di 154,83 euro. Valore residuo minimo finale garantito a 48 mesi/60.000 km pari a 5.806,25 euro. Al termine dei 4 anni di rate, scegli una fra 3 strade: versi 5.806,25 euro e tieni l’auto; la dai in permuta per un’altra vettura del marchio; la restituisci alla concessionaria, e così nessuno ha da dare nulla all’altro. Una proposta comoda e pratica, che consente di fare il punto della situazione dopo 4 anni, con calma. È vero che in stampatello, in alto, in rosso, la pagina web della Casa dice: “Tua a 155 euro al mese”. Tuttavia, più in basso, c’è una tabella chiarissima, con l’anticipo in evidenza.

Leggi anche

Svantaggi

Per la nuova MINI One 3 porte, la pagina web della Casa che illustra la promozione non indica la penalità per chi sfora i 60.000 km nei 4 anni: occorre chiedere in concessionaria. Perché quando l’auto viene restituita, dev’essere esattamente nelle condizioni stabilite per contratto: altrimenti, ci sono penali. Il TAN del 4,49% e il TAEG del 7,04% non sono eccezionali: per un credito di 11.164,9 euro, si restituiscono 13.339,12 euro.

Fotogallery: MINI restyling 2018 prova