La Concept ll di Parigi anticipa la versione scoperta più essenziale e sportiva che c’è, prevista in 1.948 pezzi

Se il nome ufficiale di Porsche 911 Speedster Concept ll vi lascia un po’ delusi perché fa pensare ad semplice volo di fantasia, preparatevi a ricredervi: la 911 Speedster sarà prodotta a partire dalla prima metà del 2019. Per celebrare i 70 del marchio al Salone di Parigi la Casa di Zuffenhausen ha infatti deciso di proporre una versione evoluta e aggiornata del primo prototipo 911 Speedster “Heritage”, questa volta più vicina alla produzione in serie limitata di 1.948 esemplari. Il numero non è certo casuale perché ricorda l’anno di nascita della Porsche 356 Numero 1, il 1948.

Rossa come la Speedster del 1988

Già il colore rosso, per la precisione Guard Red, della Porsche 911 Speedster Concept ll riprende la tonalità di lancio della 911 Speedster del 1988, la prima “dell’era moderna”. In più ci sono nuovi cerchi a razze incrociate da 21” in stile racing e gli interni in pelle nera con dettagli rossi. A fare da base a questa nuova 911 Speedster c’è l’attuale serie 991, una sorta di canto del cigno prima del debutto della nuova 992, per la prima volta personalizzabile con i pacchetti Heritage Design di Porsche Exclusive.

News Porsche

Dettagli super esclusivi

Altri dettagli che rendono ancora più affascinante questa Porsche 911 Speedster Concept ll sono le luci diurne in rosso scuro, gli specchietti in stile classico tipo Talbot e il tappo del serbatoio al centro del cofano anteriore, questi ultimi rifiniti in cromatura nera e platino. Restano confermati poi il parabrezza ribassato come i vetri laterali e la carenatura in fibra di carbonio dietro i poggiatesta, oltre a una leggera copertura Tonneau (al posto del tetto in tela) trattenuto da bottoni Tenax.

Porsche 911 Speedster Concept II
Porsche 911 Speedster Concept II

Sei cilindri aspirato con 500 CV

Sotto la pelle tutta nuova che comprende cofani e passaruota in fibra di carbonio c’è il telaio della 911 GT3 e la scocca di una 911 Carrera 4 Cabriolet. L’impianto di scarico della Speedster Concept ll è in lega di titanio fornito dal reparto GT, mentre il cambio è un sei marce manuale. Il motore è il sei cilindri aspirato da 500 CV che può raggiungere i 9.000 giri/min e garantire quindi il giusto passo alla prossima 911 Speedster di serie.

Fotogallery: Porsche 911 Speedster Concept II