Controcorrente in un mondo di SUV, la Stella compatta diventa più grande, sportiva e tecnologica

Non è elettrica, per ora neppure ibrida e soprattutto non è un SUV, ma al Salone di Parigi la nuova Mercedes Classe B è una delle anteprime mondiali più viste e letteralmente presa d’assalto nello stand della Stella. Sembra che tutti vogliano vedere da vicino la terza generazione della monovolume tedesca che risponde alla concorrente diretta BMW Serie 2 Active Tourer ereditando architettura, tecnologie e stile della nuova Classe A.

C’è anche la guida semi autonoma

Le forme più arrotondate, il tetto che digrada verso la coda, la linea di cintura ribassata, il frontale con fari piatti e luci a LED danno alla nuova Classe B un carattere davvero più sportivo. Gli ausili alla guida sono presi anche dall’ammiraglia Classe S e comprendono il cambio corsia attivo con l’indicatore di direzione, ma non mancano neppure la strumentazione su display widescreen e il sistema multimediale MBUX con comandi vocali “Hey Mercedes”.

Ultime notizie Mercedes

Più spaziosa

Per chi cerca spazio a bordo c’è la novità di un passo più lungo di prima e un’abitabilità migliorata che si accompagna al bagagliaio dalla forma regolare che dal prossimo anno permette anche di far scorrere in avanti i sedili posteriori. La plancia della nuova Classe B è disegnata secondo il nuovo corso mercedes, con le bocchette di aerazione tonde e uno sviluppo più verticale rispetto alla Classe A. Per la prima volta sotto il cofano anteriore ci può essere il motore 2.0 Diesel da 150 e 190 CV abbinato al cambio automatico 8 marce doppia frizione 8G-DCT.

Fotogallery: Nuova Mercedes Classe B