Si tratta di PZero sviluppati appositamente per le due barchette in edizione limitata del Cavallino Rampante

Qualcuno è già arrivato ai 22”, Ferrari preferisce invece andare più cauta con la lievitazione del diametro delle ruote: solo con le barchette in edizione limitata Monza SP1 e SP2 è arrivata infatti ai 21”. Una prima volta che non poteva che essere accompagnata dal partner storico Pirelli nel debutto al Salone di Parigi

Un lavoro di squadra

Gli ingegneri delle aziende produttrici di pneumatici lavorano sempre a stretto contatto con i colleghi delle Case auto, alla ricerca del miglior compromesso tra carcassa, mescola e, in generale, caratteristiche della gomma in relazione al veicolo sul quale dovrà essere montata. Un lavoro di squadra importante a maggior ragione in casi come questo, in cui non solo le auto - in serie limitata - vanno nelle mani di clienti molto competenti, ma si tratta della prima Ferrari con i 21 pollici.

Sensazioni e numeri

Diametri “king size” non vanno d’accordo con la capacità di trasmettere sensazioni precise al pilota e con il contenimento del peso: per riuscire a conciliare esigenze contrastanti, i tecnici della Pirelli hanno riprogettato il tallone, capace ora di mantenere la rigidezza laterale desiderata - pur rinunciando ai tradizionali rinforzi tessili - con un risparmio di 1,2 kg. Le misure dei PZero della SP Monza? 275/30 R21 all’anteriore e 315/30 R21 al posteriore.

Fotogallery: Ferrari Monza SP1 e SP2