Dalla sua nascita, nel 2015, ha vinto sulle piste di tutto il mondo. Con questa evoluzione punta a continuare la striscia vincente

FIA GT World Cup e Intercontinental GT Challenge, sulle piste di Bathurst, Daytona, Dubai, Laguna Seca, Nürburgring, Sepang, Spa e tante altre: la ragione d’essere della R8 LMS presentata al Salone di Parigi sta nelle gare di durata, di cui ha già una bella collezione di trofei dal 2015 a oggi. 

Lavorare sui dettagli

Mettere mano a un progetto vincente non è mai facile. Da dove partire, dunque? “Dai consigli dei nostri clienti”, risponde Chris Reinke, capo di Audi Sport customer racing. In Audi hanno dunque lavorato sul perfezionamento dell’aerodinamica a beneficio dell’handling, mentre per quello che riguarda l’affidabilità il focus è stato posto sul raffreddamento e sul rafforzamento della trasmissione.

Aggiornamenti anche per le auto “vecchie”

Le modifiche presentate al Salone di Parigi possono essere applicate anche alle R8 LMS della specifica precedente a un prezzo di 28.000 euro più iva. Il costo dell’auto completa, invece è di 398.000 euro. In base al regolamento FIA, le nuove R8 LMS potranno competere ufficialmente a partire da gennaio 2019.

Fotogallery: Audi R8 LMS GT3 al Salone di Parigi