L’utilitaria d’oltralpe raggiunge quota 200.000 unità in Italia e celebra il risultato con una versione limitata in 1.200 esemplari

Ogni costruttore farebbe carte false pur di vendere 200.000 esemplari della propria auto in sei anni. A maggior ragione se in un solo paese, e per di più non quello di “casa”. Non stupisce quindi che la Peugeot abbia realizzato un’edizione speciale per l’Italia dell’utilitaria 208, lanciata nel 2012 e da allora diventata un vero e proprio successo di vendite: solo in Italia ne sono stati consegnate oltre 200.000 unità. L’edizione celebrativa si chiama 208 Signature, verrà costruita in 1.200 esemplari e ha un equipaggiamento di serie molto completo.

Da 16.950 euro solo con il 1.2

Compresi nel prezzo della Peugeot 208 Signature ci sono infatti le ruote da 16” ad effetto diamantato, il volante in pelle, i vetri e il lunotto oscurati, i sensori di parcheggio posteriori, la mascherina della ricca versione Allure, i rivestimenti in tessuto con cuciture blu e il sistema multimediale con schermo da 7” e funzionalità Apple CarPlay e Android Auto. L’unico motore disponibile è il benzina 1.2 da 82 CV che, secondo la casa francese, regala alla 208 un tempo di 13,5 secondi nello scatto 0-100 km/h e si accontenta di un litro di benzina ogni 20 km. Il prezzo della 208 Signature, disponibile solo a 5 porte, è di 16.950 euro.

È ancora sulla cresta dell’onda

I numeri della Peugeot 208 in Italia restano convincenti sebbene siano già passati sei anni dal lancio, quando in genere una vettura ha già dato il proprio meglio: nei primi sei mesi del 2018 infatti è stata scelta da 19.668 persone. La situazione è positiva anche in Europa, dove la 208 è stata l’ottava auto più venduta nei primi sei mesi dell’anno in corso (135.736 unità), un risultato in prospettiva migliore rispetto all’anno scorso, quando la casa francese ne immatricolò 244.615 esemplari.

Fotogallery: Peugeot 208 Signature