Omaggio alla JS2, seconda alla 24 Ore di Le Mans del 1974, ha debuttato a Parigi ed è progettata per le piste

La buona notizia: una Ligier animerà ancora le griglie di partenza di gare automobilistiche. La cattiva notizia: la JS2 non è omologata per la strada. Nulla è precluso, per carità, ma una versione street legal non è nei piani del Costruttore francese. Intanto, ecco quello che si è visto al Salone di Parigi

Meno di 1.000 kg

Chi conosce le corse sa che il peso di un’auto da competizione è una variabile fondamentale. Spesso, più della potenza. La SJ2 R è nata e cresciuta sotto stretta osservanza dei movimenti dell’ago della bilancia, che a fine progetto si è fermata a quota 980 kg. La potenza? 330 CV, erogati da un motore V6 Ford da 3,7 litri di cilindrata.

Omologata FIA E II SH

Ligier, marchio oggi famoso per le microcar, nasce per iniziativa di Guy Ligier come costruttore di auto da corsa. Con la SJ2 R torna alle origini, omaggiando peraltro quella SJ2 (nella foto qui sotto) che nel 1974 coglie il secondo posto alla 24 Ore di Le Mans. I primi test per i potenziali clienti si svolgeranno a novembre sul circuito di Magny-Cours. Il prezzo? Circa 90.000 euro.

Fotogallery: Ligier SJ2 R