Lungo come una Renault Twizy verrà presentato al CES 2019

L’e-commerce sta conquistando tutti, con sempre più persone a cliccare su siti per farsi arrivare direttamente a casa la spesa di tutti i giorni, scarpe, vestiti e chi più ne ha, più ne metta. Ecco quindi che le nostre città sono sempre più “invase” da furgoni per le consegne, con conseguente aumento del traffico. In futuro però le cose potrebbero essere differenti, con la guida autonoma che (ci dicono) sarà all’ordine del giorno e da trasporto (così come i privati) gestiti da cervelloni elettronici. Mezzi particolari, fatti per sfruttare al meglio lo spazio interno, come ad esempio il microSNAP, ultima creazione di Rinspeed e atteso all’edizione 2019 del CES di Las Vegas.

Micro furgone, maxi versatilità

Ispirato dal concept SNAP presentato lo scorso gennaio sempre a Las Vegas, la nuova creazione del costruttore svizzero ne rappresenta la versione ristretta, con misure simili a quelle di una Renault Twizy, vale a dire circa 2,3 metri di lunghezza per 1,2 di larghezza e 1,4 di altezza. Poco ma quanto basta per il cosiddetto “ultimo miglio”, ovvero le consegne direttamente sotto casa, effettuate a emissioni rigorosamente zero. Grazie alla trazione elettrica e alla guida autonoma lo spazio interno è sfruttato al massimo, ma mancano dati ufficiali sul volume di carico utile.

Anche per le persone

La particolarità dei Rinspeed SNAP e microSNAP è la loro struttura composta da una base (chiamata Skateboard) e la cabina vera e propria appoggiata sopra (detta Pod). Proprio la netta separazione tra i due elementi permette alle concept elvetiche di offrire la massima versatilità (proprio come un coltellino svizzero), con la possibilità di montare anche un modulo per il trasporto di 2 persone. Come avviene per il fratello maggiore, anche il mircoSNAP potrà essere riciclato in tutti i suoi componenti, con le batterie che dopo 2 anni possono essere smontate ed utilizzate in altre realtà.

Fotogallery: Rinspeed microSNAP