Chi ha un'auto elettrica potrà cercare le stazioni di ricarica più vicine

A breve, chi ha un'auto elettrica a... corto di energia troverà con facilità le stazioni di ricarica più vicine: basterà infatti digitare su Google Maps "stazioni di ricarica EV" per vedere comparire sullo schermo dello smartphone quelle in zona. Il tutto insieme alla tipologia, al numero di porte effettivamente disponibili e alla velocità massima di ricarica.

Trova quella giusta

Un servizio, quello implementato da Google Maps, che funzionerà in tutti gli angoli del globo. Secondo una nota rilasciata dal colosso americano, i marchi supportati in tutto il mondo sono Tesla e Chargepoint. SemaConnect, EVgo e Blink "funzionano" invece negli Stati Uniti, mentre Chargemaster e Pod Point sono disponibili nel Regno Unito. Il servizio è disponibile perfino in Australia e Nuova Zelanda, ma solo per il fornitore Chargefox.

Posti interessanti

E dai noi? Digitando sulla barra di ricerca "stazioni di ricarica EV" di Google Maps da dispositivo Android compaiono colonnine Tesla, Enel, A2A e Repower (zona di Milano Sud-Pavia). Sia in città e in extraurbano, sia in autostrada. Per ora si possono solo "ordinare per distanza" e come "aperti adesso" ma con la prossima release di Maps, che sta arrivando sui dispositivi iOS e Android, saranno disponibili molte altre funzioni.

Gli utenti potranno infatti postare foto, contattare la stazione, valutarla e porre domande. Ci vorrà più tempo, invece, per l'aggiornamento della versione desktop.

Fotogallery: Google Maps si aggiorna, le 5 novità dell'ultima versione