Sotto il cofano il 2.0 BiTDI da 490 Nm di coppia, accompagnato da una nuova estetica

I van sono mezzi nati per offrire il maggior spazio possibile, una capacità di carico che una qualsiasi altra auto non può nemmeno sognarsi. Che siano belli o accattivanti, con motori potenti è un aspetto che cade in secondo piano, ma non per i ragazzi di ABT. Il tuner tedesco infatti non si accontenta mai e questa volta ha messo le mani sul Volkswagen T6, il van di Wolfsburg, uscitone con un look ben più aggressivo. E non solo.

Quanto basta

Il VW T6 può essere infatti spinto da 235 CV e 490 Nm spremuti dal 2.0 TDI e tenuto sotto controllo dall’AEC, sistema di controllo del motore sviluppato da ABT. Una novità che ha richiesto modifiche strutturali, come nuove molle per gli ammortizzatori e sospensioni regolabili, così da gestire meglio l’incremento di potenza.

Per il surf (e non solo)

Nato per chi ama il surf il Volkswagen T6 by ABT si riconosce a prima vista per il look dedicato, composto da tante modifiche alla carrozzeria. Si parte con la nuova griglia del radiatore e si passa alle minigonne, i grossi cerchi da 20”, l’ala posteriore e la doppia coppia di scarichi.

Dell’abitacolo non ci sono immagini e il comunicato stampa non ne parla. Trattandosi di un mezzo dedicato a chi deve caricare ingombranti tavole da surf ci immaginiamo l’assenza dei sedili posteriori, vani porta oggetti e pelle a ricoprire l poltrone anteriori.

Fotogallery: Volkswagen T6 ABT